Gli Usa ad un Bivio

Pubblicato il da G B

.

ob cli bu

"Bel lavoro fratelli George e Bill...ora tocca a me!"

.

Dal sito thecommonsenseshow, traggo liberamente:

 

Nel bel mezzo del cosiddetto ‘shutdown’ governativo, Obama si è scagliato contro tutti i cittadini americani innocenti. Le azioni del Presidente sono così eclatanti che è difficile credere che egli non stia cercando di provocare l’America tradizionale in uno scontro contro le forze della sua amministrazione. Dopo che Obama si è imbattuto in non meno di cinque scandali del livello del Watergate, insieme con la sua incapacità di dare i banchieri centrali quella guerra di cui hanno disperato bisogno in Medio Oriente, l'imposizione della  legge marziale può essere l'unico mezzo con il quale cercherà di muoversi per schiacciare tutti coloro che fanno una significativa opposizione al suo continuo, instaurato, regno di terrore. Nel bel mezzo dello shutdown, è evidente come Obama sia determinato a infliggere un significativo dolore all'America tutta.

 

Alcune Notizie:

Le mogli dei soldati spediti in Afghanistan non possono più fare la spesa nelle caserme perché i negozi interni dipendevano dal governo federale. Ora dovranno spendere almeno il 20% in più, comprando dagli alimentari al di fuori delle mura. Però si continua a finanziare a livello federale i corsi di Golf a cui anche  il presidente partecipa.

Alcuni veterani sono stati arrestati per aver oltrepassato le recinzioni del cimitero monumentale per onorare i loro compagni caduti nelle guerre passate, mentre una folla di migranti, che ha oltrepassato le stesse barriere per una protesta, è stata lasciata fare senza problemi.

In Siria, gli Usa stanno finanziando i ‘ribelli’ legati ad Al-Quaeda per creare disordine e scompiglio in quel paese. Ma Al-Quaeda non era la principale responsabile degli attentati dell’11 Settembre?

L’amministrazione Obama ha tolto i sussidi per far tornare le salme dei militari caduti in guerra in modo che le stesse famiglie debbano pagarne il trasporto in patria!

Non diamo energia a questo despota. Siamo in grado di reagire a questo presidente illegittimo attraverso mezzi non violenti. Non daremo a questo dittatore qualsiasi scusa per un ulteriore giro di vite sul popolo americano. Chiedo anche a tutti quelli che prestano servizio militare attivo a rifiutare i suoi ordini di entrare in combattimento. Deponete le armi fino a quando il paese si riprenderà il rispetto che si è guadagnato. Chiedo anche che il Congresso rediga gli articoli per l'impeachment contro Obama sulla base dei fatti legati all'omicidio dell'ambasciatore Stevens a Bengasi, dello scandalo spy-gate IRS, del proseguimento da parte dell 'NSA di spiare illegalmente i cittadini americani, per l'esecuzione dei capi dei cartelli della droga messicani, per la fornitura di aiuto e mezzi ad Al-Qaeda ed ancora ed ancora. Nel caso in cui non avete sentito parlare, i segni di una legge marziale a breve termine sono stati avvertiti in tutto il paese. Siamo fuori tempo?

 

Una riflessione: il presidente Obama (alias Barry Soetoro) potrebbe invocare la ‘Catastrofe Nazionale’ e far imporre le leggi marziali ad alcuni stati riottosi. Così facendo potrebbe assumere a se tutto il potere governativo, lasciando fuori il congresso dal gioco. La via per la tirannia è a pochi passi da quello che un tempo veniva definito il paradiso delle libertà. Due segnali davvero preoccupanti sono l’ordine di restrizione per le armi automatiche in mano ai privati e  l’ordine di confisca dei beni privati in caso d’emergenza. Stiamo parlando di cibo, acqua, medicinali ed altri generi di prima necessità. La scusa per tutto ciò ricadrebbe nel ben noto ricatto/trappola economico concertato dalla banche centrali e dal governo per stritolare i cittadini inermi. Una situazione davvero simile è quella che possiamo registrare oggi in Italia: governi di emergenza, crisi economica, provocazioni mediatiche e morali, fallimento degli enti locali...per giungere dove?    

.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Bungee 10/11/2013 07:07


'MARTIAL LAW' DECLARED BY DEMOCRAT IN CONGRESS


Ratcheting up argument over federal shutdown


A Democratic congresswoman from Texas has declared “martial law” is the solution to the current partial shutdown of the
federal government.


The comments from Rep. Sheila Jackson Lee, D-Texas, took some listeners by surprise, since a common understanding of “martial law” would be of an authority – a president or a military commander –
using military force to impose its will on an uncooperative people.


Think machine guns, tanks and jail cells.


...


http://www.wnd.com/2013/10/martial-law-declared-by-democrat-in-congress/#xeWR1MtICc1xm7vz.01


 

Ghigo Battaglia 10/11/2013 08:17



E' una situazione davvero preoccupante. Sappiamo bene come Usa ed Europa siano legate dai sistemi economici a quelli militari (in special modo l'Italia). Un default
statunitense, farebbe piombare il nostro mondo occidentale nel caos più totale. Se rientrerà il default vivremmo comunque in un clima di incertezza. Grazie per la segnalazione.