Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

La Matrice Esoterica del Moderno

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

.

foster-partners-peace-pyramid-astana

.

La dimensione occulta che domina il contemporaneo dietro le quinte si è introdotta in occidente attraverso le colte e potenti corti italiane del quattrocento. Le allegorie misteriche di Botticelli, le simbologie metafisiche di Piero della Francesca, le allusioni alchemiche ed ermetiche del Buonarroti od i codici segreti di Dante, sono i frutti di una sorta di religione esoterica e misterica che affonda le sue radici negli albori della civiltà e che i testi nomadi orientali reintroducono in occidente. Nascono le banche, il signoraggio, il credito ed il debito, le eresie e l’inquisizione, le riforme e le controriforme. La lotta sui simboli e le idee diventa feroce come non mai, migliaia di persone periscono, come diremmo oggi, per meri reati d’opinione.

L’era moderna prende l’avvio dai testi dell’irreale Ermete Trismegisto, preferito dai Medici di gran lunga al grande e reale Platone. La porta di altre dimensioni veniva definitivamente aperta e nulla e nessuno avrebbe potuto in seguito chiuderla. L’arte si deforma e deforma le sembianze umane per approdare al visionario manierismo per poi perdere ulteriormente senso nel tuffarsi in orge di propaganda, piaceri e freddi deliri del barocco. Rivoluzione e reazione saranno le fasi cicliche che scandiranno i tempi dal ‘500 ad oggi. Una solida base esoterica contribuirà all’inizio delle grandi rappresentazioni epocali, la rivoluzione francese e le restaurazioni imperiali, in un crescendo vertiginoso, la tecnologia donerà a tutto il potere del vapore necessario. La matrice esoterica del moderno è evidentissima.

Sette e conventicole dominano gli entroterra misterici del presente: non è cospirazione, è la lingua occulta del potere che dal ‘400 punta in una sola direzione, onda dopo onda, evento dopo evento, leader dopo leader.

.

giza

.

L’Italia stessa è solo un costrutto massonico, null’altro. Un manipolo di esaltati settari, su mandati anglosassoni, ha unito popoli distinti, noncuranti dei desideri legittimi degli uomini. L’Unione Europea segue le stesse strade, la stessa linea di principio, è solo un ulteriore espansione degli intenti iniziali. La 'cultura' POP è il nuovo barocco: ridondanza e propaganda al servizio del potere. Prima ancora è l’esoterista John Ruskin a fondare le basi teoriche del cosiddetto ‘movimento moderno’. Pochi decenni prima  Napoleone Bonaparte si faceva rinchiudere una notte all’interno della piramide di Cheope mentre Mitterand, pochi decenni dopo, inaugurava la grande piramide del Louvre nel centro nodale di Parigi (Paris = Par-Isis = vicino al Tempio di Iside). L’era egizia non si è mai sopita. Lo spirito del Trismegisto continua a soffiare sulle braci del fuoco sacro. La Goetia salomonica continua l’opera di evocazioni incessanti. L’occulto domina, si affievolisce ma non muore mai. Sorge impetuoso, cambia forma, si aggiorna, indietreggia e avanza di vent’anni. E’ il vero spirito dei tempi, un afflato materiale ed immateriale che tutto permea, senza empatia, senza pietà e senza clemenza al quale si potrebbe e dovrebbe rispondere con un semplice e fermo no se non fosse per le sue audaci armi di seduzione.

.

Condividi post

Repost 0

L'Incredibile Melinda Gates

Pubblicato il da Giosué Bonifaci

.
.
Perché i Signori Gates spendono gran parte delle loro vite per fare pressioni verso il controllo delle nascite? Perché promuovono le vaccinazioni nel terzo mondo? Perché finanziano la diffusione di ogm? Che nesso c’è tra le loro varie attività e la diffusione dell’informatica? Guardate con attenzione lo sguardo opaco ed astratto della Signora Gates, quale mancanza di empatia! Misurate i suoi studiati passi, lenti ma tesi al tempo stesso. Una vestale inversa, una sacerdotessa della notte. Chi vuole tentare di convincere? Possibile che nessuno dal pubblico voglia alzarsi e gridarle in faccia: ‘basta, ci avete rotto i cosiddetti!’. Forse è a causa del bario e della sua azione depressiva. Quale incredibile missione ricoprono. Quale imponderabile motivazione dietro tanto dispendio di energie inutili. Esistono evidentemente personaggi al soldo di entità misteriose, che perseguono agende genocide con la scusa dell’ecologia mentre tacciono colpevolmente sulle operazioni di geoingegneria in atto da decenni. Contraddizioni palesi vengono bonariamente taciute mentre la loro azione di indottrinamento prosegue verso l’instaurazione di una dittatura sintetica in cui la tecnologia avrà la funzione principe di controllare tutto e tutti, un po’ come le macchine della IBM aiutavano i nazisti nella conta dei diversi da spedire ai campi di ‘lavoro’.      
.
Chi ha chiesto loro di intervenire sulla vita del pianeta?
.
La coppia Gates però è un formidabile aiuto per chi voglia farsi un’idea di ciò che le elite mondiali stanno tramando nell’ombra. L’imposizione di una eco-dittatura con un valore di facciata ed un valore reale oscuro e misterioso che propone da decenni di abbassare drasticamente la fertilità umana, dobbiamo dire con successo. Le potenzialità del genere umano sono ancora tutte da scoprire e la decadenza programmata dell’umanità è solo un’operazione artefatta. La sovrappopolazione è una chimera: il pianeta potrebbe ben ospitare il doppio della sua popolazione attuale. I Sigg. Gates al proposito sono la punta di diamante della disinformazione. Essi vedono nell’uomo un pericolo come se non fossero uomini anche loro. Ho il sospetto che le agende eugenetiche o quelle ecologiche siano solo una flebile copertura alle agende genocide di matrice razziale. L’informatica ha contribuito in modo massiccio all’inquinamento globale ed alla sovrapproduzione di beni inutili. Di questo aspetto, cosa ci dicono i Sigg. Gates? Nulla. Eppure continuano a tediare le genti con le loro fredde litanie totalmente prive di emozione, di empatia e di … umanità, verso una nuova forma di religione, quella di una improbabile ‘Gaia’ da tutelare anche a costo di un genocidio di massa. Ogni mancato concepimento è per loro una vittoria. Alcuni di questi personaggi, lo ripeto, sono agenti di propaganda utili per svelare i gelidi meccanismi per il controllo del reale. Non diamogli ascolto e non lasciamoci sedurre dalle loro melliflue elucubrazioni. L’umanità è un bene prezioso in pericolo, non una piaga perniciosa. La piaga del pianeta sono i vertici di questa umanità, probabilmente in combutta con chi partecipa di una natura differente.
.
.

Condividi post

Repost 0

Buoni e Cattivi

Pubblicato il da Giosué Bonifaci

.

buoni

.

Esistono personaggi mediatici scelti per rivestire il ruolo del ‘buono’ nella  società dei consumi delle informazioni e delle morali. Personaggi creati per catalizzare le attenzioni altrui, dotati di un carisma personale ben al di sopra della media. Si impongono all’attenzione delle masse apparentemente da un percorso verticale dal basso verso l’alto mentre, spesso, è proprio il vertice il luogo da cui proviene la loro fortuna. Essi sono costretti a rivestire il proprio ruolo a vita, noncuranti dello sviluppo della psiche umana, imprevedibile quanto cangiante e sorprendente. Se esistono i buoni esisterà anche il male. Qual’é il male? La sovrappopolazione che genera i cambiamenti climatici. La mancanza di coesione umana verso obiettivi comuni oppure l’indifferenza verso gli ultimi che non possono neanche accedere alle salutari vaccinazioni!

 

Volti accattivanti, deputati a raccogliere simpatie incondizionate oppure odi altrettanto immeritati. Nella frenesia del tempo che corre, non c’è occasione per farsi troppe domande e si acquista il prodotto pronto all’uso, compiendo il fatale errore di non riconoscerne l’origine artefatta. Marketing dei prodotti e delle anime, come di consueto in tempi di disperazione controllata e tensione programmata come quelli assai oscuri che stiamo osservando.

.

Condividi post

Repost 0

Il NWO di C. Manson

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

.
 
Chi non ha mai sentito parlare di Charles Manson? Pagine e pagine sono state scritte su questo folle. Documentari, interviste, speciali televisivi, raccolte delle sue "perle" di saggezza hippy. Spesso può capitare di leggere una sia biografia che è stata gonfiata per farlo sembrare ancora più crudele. Girano inoltre fin troppe leggende sulla sua figura ed è facile sbagliarsi. C'è chi lo considera l'incarnazione del male e lo chiama Mr. Satana, ma c'è anche chi lo considera solamente una vittima della società, un prodotto degli anni '60. A lui, come è noto, si è ispirato il suo concittadino-rocker Brian Warner (alias Marylin Manson) per la scelta del proprio nome d'arte. È davvero una incredibile coincidenza che questo musicista, accusato da più parti di influenzare i giovani spingendoli alla violenza, abbia adottato il cognome di un folle omicida che vedeva nella musica il suo più grande sogno e che dalla musica ha tratto l'ispirazione per i suoi crimini.
La chitarra non è la sua unica passione, Manson è dedito anche alle droghe (lsd e altri allucinogeni), si appassiona oltremodo ai Beatles, tanto da rimanere convinto tutta la vita di essere il quinto Beatle mancato, e si avvicina anche al satanismo moderno. (A quanto pare, anche alcuni membri dei Beatles stessi erano interessati al satanismo moderno. Sulla copertina, ideata da Ringo Starr, di "Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band", album uscito in quegli anni, si possono vedere le facce di alcuni personaggi che i membri della band amavano e ammiravano. Tra queste appare anche il volto dell'occultista Aleister Crowley, padre del satanismo moderno. NdA)
Sempre per rimanere in linea alla "moda" hippy, nel 1968 Charles Manson fonda la sua comune: la famigerata Manson Family. La loro sede è stabilita nel Ranch Squeaky Gromme. Nella sua "famiglia" Manson ha raccolto un incredibile gruppo di sbandati: ragazzi con problemi sociali, con difficoltà a inserirsi nella società e dall'immancabile passato difficile. Per loro lui è il guru, la mente del gruppo, il messia. Manson profetizza il suo satanismo tutto particolare, diffonde la cultura dell'olocausto razziale che porterà a un giorno in cui la razza bianca si sbarazzerà totalmente di quella nera. La famiglia, sotto la sua attenta guida, campa di furti e di qualsiasi altra attività criminale. Tra una rapina e l'altra si suona la chitarra e ci si fa di lsd. Fino a quando non arriva l'ora delle carneficine.
9 Agosto 1969. Cielo Drive. Manson e la sua "famiglia" penetrano nella villa di Roman Polanski dove Sharon Tate, attrice e moglie del famoso regista, incinta di 8 mesi, sta accogliendo degli ospiti. La Manson Family non avrà nessuna pietà. Nessuno viene risparmiato dalle lame dei loro coltelli e in totale le vittime saranno cinque: Sharon Tate, il cugino di Polanski, due amici della coppia e il guardiano della villa. Nel giro di pochi giorni il bagno di sangue della "famiglia" si allarga. Il 10 agosto 1969, le vittime sono Leno LaBianca e sua moglie Rosmary: i due vengono accoltellati ripetutamente nel petto, si contano più di quaranta pugnalate a testa. Sulle pareti nuovamente compare la scritta "Death To Pigs". L'ultima vittima riconosciuta è un insegnante di musica, Gary Hinman, che qualche mese prima aveva dato ospitalità alla famiglia. Anche lui viene accoltellato, ma questa volta nessuna scritta sanguinosa compare sulle pareti.
Charles Manson rispose che lo avevano ispirato i Beatles con la loro "Helter Skelter", il finimondo. Proprio questo voleva creare Manson: voleva diffondere il caos. "La paranoia non è altro che una forma di consapevolezza; la consapevolezza non è altro che una forma d'amore" (Charles Manson)
.

Condividi post

Repost 0