Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Articoli Determinativi

Pubblicato il da G. B.

.

Dall’utile volume di Marco della Luna e Paolo Cioni Neuroschiavi ’, traggo alcune utili informazioni legali. Gli articoli seguenti sono inseriti nel nostro codice penale e configurano reati di manipolazione mentale e lesione personale. Il diritto, mirabile costruzione umana che contiene in nuce elementi di sensibilità eccezionali, torna utile come metro di giudizio per prendere coscienza se un atto possa essere ritenuto giustificabile o meno. Le operazioni di inquinamento ambientale di origine intenzionale che osserviamo, sono comprensibili in tali ambiti? Lascio la risposta al lettore od ai competenti in materia giuridica. Per quanto riguarda invece la gestione e la genesi di questa crisi finanziaria, mi domando se non sia da ritenersi applicabile (oltre agli altri) l’articolo 613 bis. Evidentemente qualcuno ritiene di poter agire senza considerare minimamente i diritti altrui. E’ difficile applicare il diritto ma non impossibile. Le operazioni di  geoingegneria clandestina, sono ascrivibili all’art. 582 cp? Diffondere in ogni dove radiazioni elettromagnetiche, nocive per flora e fauna, è da ritenersi un reato? Autorizzare la diffusione dei nocivi organismi geneticamente modificati è un reato? Mi piacerebbe davvero che un coraggioso legale si preoccupasse di risolvere tali interrogativi. Gli articoli: 

Art. 582 Codice Penale. Lesione personale.

Chiunque cagiona ad alcuno una lesione personale [c.p. 583], dalla quale deriva una malattia nel corpo o nella mente, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni.

Art. 613. Stato di incapacità procurato mediante violenza

Chiunque, mediante suggestione ipnotica o in veglia, o mediante somministrazione di sostanze alcoliche o stupefacenti, o con qualsiasi altro mezzo, pone una persona, senza il consenso di lei, in stato di incapacità d'intendere o di volere, è punito con la reclusione fino ad un anno.

Art. 613-bis. Manipolazione mentale.

Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, mediante tecniche di condizionamento della personalità o di suggestione praticate con mezzi materiali o psicologici, pone taluno in uno stato di soggezione continuativa tale da escludere o da limitare grandemente la libertà di autodeterminazione è punito con la reclusione da due a sei anni.

.

Condividi post

Repost 0

Requiem di Pasqua (la Flora)

Pubblicato il da G. B.

.

cipre comp 1-copia-1

.

Frequento la Val di Chiana e le colline che in essa si specchiano da quattro decenni. Ogni tre o quattro mesi metto piede in questa terra antica ed immota che riesce a donarmi sensazioni sottili ma perentorie in grado di volgere in meglio il mio umore e di permettermi di relazionarmi con il genere umano in letizia ed allegria.

Questo incanto è però turbato da alcuni anni dalla tristissima constatazione del pessimo stato di salute in cui versano le alberature. Sto parlando non solo dei celebri cipressi ma anche degli olmi, delle querce, dei pioppi, degli ulivi e fin’anche dei resistenti noci. Queste essenze tipiche della flora dell’Italia centrale versano in gravi condizioni ed appaiono come disseccate fino ad assumere le attuali sembianze spettrali, soprattutto se paragonate a come apparivano in fotografie di soli pochi anni fa.

Visitando questi luoghi ad intervalli regolari, ho avuto modo di osservarne il decadimento che comincia con le prime e cosiddette ‘epidemie’ una decina di anni orsono. La colpa di tale stato pietoso venne infatti attribuita dagli esperti locali dapprima ad un non meglio identificato ‘fungo’, poi ad un batterio ed infine (e finalmente) alla pessima qualità dell’aria. Ora dobbiamo precisare che in questi ultimi anni, non solo non è cambiato nulla a livello produttivo industriale (bassissimo) o manifatturiero, ma che stiamo parlando di una zona a bassa ed anche bassissima densità abitativa, con un sistema agricolo di impostazione mista e ‘medievale’, con ampissime zone boschive naturali dotate di buona irrigazione e di una tutela ambientale di primo livello, garantita non solo dalle istituzioni e dalle leggi ma soprattutto dall’accorato atteggiamento di protezione e rispetto della popolazione locale per i propri amati luoghi natii.

.

DSCF1982

.

Inutile ricordare come il territorio in questione sia funestato negli ultimi tempi dalla piaga delle  scie chimiche e dalla presenza sempre più evidente di ripetitori per telecomunicazioni dalle proprietà e finalità ignote, alcuni dei quali vergognosamente camuffati da rigidi alberi sintetici. Gli unici elementi quindi ‘di novità’ in questi delicati ecosistemi negli ultimi anni, sono rappresentati dalle ben note  operazioni di geoingegneria clandestina che prevedono l’azione combinata di composti biochimici dispersi in atmosfera e delle radiazioni elettromagnetiche emesse dai ‘ripetitori’. Rimane il fatto che le alberature siano oggi languidi ectoplasmi di quello che erano solo dieci anni orsono e che eventuali malattie ‘naturali’ possano colpire una o più specie ma non tutte le alberature insieme! Si tratta infatti di specie diversissime tra di loro per composizione, struttura ed  esigenze nutritive ed ambientali.

Utile è forse ricordare analoghe situazioni patologiche nei parchi romani, dove le vittime sono i pini secolari, oppure nei litorali laziali con le varie specie di palme decapitate dal famigerato ‘punteruolo rosso’, un insetto opportunista che attecchisce in un organismo vegetale già depauperato e compromesso. Si tratta quindi solo di un’invasione di elementi patogeni oppure dell’azione sinergica di composti biochimici e radiazioni, oppure di tutte e due le cause insieme?

Ad essere colpite sono soprattutto le alberature secolari, temprate e naturalmente selezionate dal corso della storia e dall’azione della loro stessa natura. Oggi siamo quindi tristissimi testimoni di questo scempio che non ci rattrista solo per motivi ‘estetici’ ma che ci allarma non poco in quanto riconosciamo come la nostra stessa esistenza dipenda dalla presenza di questi formidabili compagni oggi ridotti a secche e fragili sagome scomposte.

Io sono personalmente convinto che se nessuno interverrà a capovolgere il corso di questi scempi intenzionali, il paesaggio prossimo venturo si presenterà a noi come una landa desolata priva di naturale movimento, di odori, di vita animale. Una tabula rasa pronta per una nuova ‘creazione’ sintetica, oppure un paesaggio venusiano pronto per accogliere una razza robotizzata ed indifferente alla natura stessa?

L’erosione degli ecosistemi avanza di pari passo con l’annullamento dei nostri diritti civili e con lo smantellamento delle economie locali ed nazionali. Chi ha interesse a che ciò accada? Questo declino programmato ed artificiale, si arresterà? Se si, al momento in cui si fermerà, sarà reversibile? Sarà possibile tornare ad uno stadio di naturale floridezza? Purtroppo la mia impressione è negativa. Temo davvero che chi ha messo in opera tanta straordinaria energia ed intelligenza per distruggere gli ecosistemi e le strutture sociali non si fermerà sino a quando la ‘grande opera’ sarà compiuta, a meno che qualcuno non riesca a fermarlo. L’annichilimento intimo di quell’incredibile sistema che definivamo ‘natura’ avviene sotto i nostri occhi, lo osserviamo come incuriositi testimoni, senza scordare che la nostra consistenza è la stessa e che se l’ultimo albero dovesse cadere, cadremmo anche noi nel giro di pochi giorni come avvenne, con ogni probabilità, per i misteriosi abitanti dell’Isola di Pasqua.

.

Condividi post

Repost 0

Stato di Passione

Pubblicato il da G. B.

PASQUA.

La passione è il cammino doloroso verso il proprio destino, così come gestito da chi detiene il potere terreno. Il nostro percorso si svolge … sotto un cielo chimico … sorprendente ed inatteso, no? Le nostre ‘spine’ si chiamano ogm, radiazioni, burocràzia ma anche conformismo, viltà, ignavia. D’altronde, le rappresentazioni sacre sono state sempre ricondotte alla contemporaneità dai grandi artisti dei secoli passati, anche per quel principio sotteso di eterno presente, connaturato nella ‘mission’ della Chiesa cattolica romana. Buona Pasqua a tutti quindi perché, nonostante tutto, rappresenta una interruzione di quel sorprendente costrutto sociale definito ‘lavoro’ (oppure del suo spietato speculare ‘disoccupazione’). Un’occasione per approfondire temi utili:

.

Conferenze:

Il 29 marzo 2013 ore 21:15 - Cielo quasi sereno ... la questione delle scie chimiche - conferenza / dibattito presso la sala conferenze de "La terra e il cielo" - frazione di Piticchio , Borgo Emilio - Arcevia (AN) - link

.

Roma - venerdì 29 Marzo 2013, ore 15:00 - Conferenza "Nuovo Ordine Mondiale" – con: Enrica Perucchietti, Varo Venturi, Paolo Franceschetti, Gianluca Marletta.

Sala Consiliare Municipio Roma VI - Piazza della Marranella, 2 – link

.

Video:

Le registrazioni delle ipnosi eseguite dal Prof. Corrado Malanga, presenti nel suo archivio su youtube. Una fonte di informazioni preziosissime per farsi un quadro esauriente di ciò che insiste in modo preponderante sulla nostra natura. Molti moti terreni assumeranno una configurazione inaspettata dopo averne considerato gli elusivi ‘motori primi’. Molte mistificazioni diverranno palesi e sarà più facile scorgere chi preme da una parte e chi dall’altra. – link

.

Audio:

Le interviste radiofoniche di Paolo Franceschetti, presenti sul suo blog. - link

.

Condividi post

Repost 0

Superpotenza Transumanista

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

.
Dire che la Cina stia per diventare una superpotenza in grado di sfidare gli USA è un'ovvietà. Quello che forse non si sa, però, è che potrebbe diventare la prima superpotenza transumanista al mondo. Geoffrey Miller, psicologo evolutivo, nel corso di una presentazione a New York, ha chiesto al suo pubblico cosa ne pensa della prospettiva dei cosiddetti designer babies e la risposta e' stata, all'incirca, del 50% a favore e del 50% contrari. Quando ha posto la stessa domanda in Cina, ben il 95% del pubblico si e' espresso favorevolmente: "è ovvio che dovremmo rendere i bambini più sani, più felici e più intelligenti con interventi genici!" Questa e' un'enorme differenza culturale che potrebbe avere altrettanto enormi conseguenze ... In un articolo Miller ci informa che la BGI Shenzhen ha raccolto il DNA di 2000 degli individui con il più alto quoziente d'intelligenza al mondo e che sta ora sequenziando il loro genoma nel tentativo di individuare gli alleli responsabili di tale loro caratteristica (Geoffrey Miller è uno dei 2000 geni). Una volta individuati, la selezione degli embrioni permetterà di scegliere il più intelligente degli embrioni prodotti, in vitro, da una coppia. Potenzialmente, ogni generazione potrebbe ottenere un aumento del QI di cinque/quindici punti. Il che, nel giro di poche generazioni, potrebbe avere un enorme impatto su produttività, innovazione e competitività cinesi. La tecnologia per questo tipo di selezione degli embrioni potrebbe arrivare in soli cinque anni o meno, secondo Miller. L'Occidente invece, pur avendo a disposizione le stesse tecnologie e know-how, non sta conducendo questo tipo di studi. Il motivo e' ideologico secondo Miller, l'idea di "non interferire con la Natura" e di non voler "giocare ad essere Dio" sono qui (per fortuna) profondamente radicati.
.
.
Mi limito a commentare l’orrore e l’errore scientifico di tali desiderata cinesi e transumanisti nel ricordare come il DNA umano sia ancora sostanzialmente sconosciuto perché ci si è resi conto che non si tratta solo di un apparato biochimico ‘meccanico’ ma di un sistema assai complesso dalle interazioni ancora tutte da scoprire. Non basta infatti sostituire un allele con un altro per produrre effetti migliorativi: le conseguenze di questa alterazione sul resto del codice biochimico sono al momento sconosciute e potrebbero dare esiti molto negativi. E’ lo stesso tipo di follia disumana che si riscontra alla radice della perniciosa ossessione verso la manipolazione genetica di flora e fauna ormai diffusa in tutto il mondo. Dovremmo solo chiederci: chi e perché vuole degenerare il nostro dna ed in definitiva tutti gli ecosistemi? Ultima considerazione: dalla superpotenza cinese emergono i frutti inquietanti di un passato e di un presente pianificato da una entità centrale dittatoriale. Controllo delle nascite, ingegneria sociale, mente di gruppo, fucilazioni sommarie, lavoro usurante. Spero davvero che il loro futuro sia diverso: all’insegna della democrazia e della libertà dell’individuo e non dell’idiota ideologia transumanista. La Cina è stato un enorme esperimento di 'nuovo ordine mondiale' che vorremo vedere compiuto e affidato definitivamente alle tristissime cronache del passato. La cosiddetta rivoluzione popolare cinese era solo un costrutto elitario, così come lo sono state tutte le recenti ‘rivoluzioni’ mondiali ad una, due o più stelle che siano.
.

Condividi post

Repost 0