Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Compro Oro

Pubblicato il da G. B.

.

Eternals 03 17

.

Mentre la maggior parte della popolazione mondiale dorme sogni tranquilli ed una sua piccola porzione ne dorme di agitati senza neanche sapere perché, una ancor più esigua fetta si è accorta delle enormi pressioni che ‘Gaia’ sta subendo.

Tutto il pianeta è interessato alle operazioni di bio/geo/ingegneria, sviluppate e gestite in forma clandestina senza cioè che il popolino (... solo 6 miliardi e passa di esseri umani!) debba saperne nulla.

La consapevolezza umana è tenuta infatti ai minimi termini, con successo, grazie alle potenti macchine di propaganda ed alle variatissime sostanze psicotrope disseminate per il pianeta, il suo cibo, le sue acque, la sua aria. Mentre cinghiali radioattivi scorrazzano dentro quel che resta delle un tempo floride zone boscose alpine, viviamo immersi in un continuum elettromagnetico dagli effetti a medio e lungo termine sconosciuti. Inaliamo ed ingeriamo veleni di varia origine ed effetto in un contesto di connivenze ed elusività. Maligni profeti del male asserviti alle sedicenti scienze ci blandiscono verso un futuro prossimo degenere illuminato dai prodigi della scienza e della tecnica: lo sterco del demonio.

Entità ultraterrene procedono indifferenti nelle operazioni di manipolazione genetica e clonazione umana con il tacito accordo delle forme più deleterie dell’umanità. Cosa rimane?

Passeggio per Roma e vedo una serie interminabile di ‘compro oro’ e di locali vuoti, lordati da enormi cartelli con su scritto ‘affittasi’, ‘vendesi’ e ‘sconto per fine attività’. Dove ci stanno traghettando? E’ chiaro come il disegno sia di origine non umana. Chi vorrebbe infatti il declino della sua stessa genia?

Il sole scomparso dietro il filtro opalino delle scie chimiche tradisce la definizione dei confini della gabbia in cui siamo immersi. Le immagini satellitari ci mostrano un pianeta scempiato e le attività della disinformazione feroce ed ignorante non fanno altro che rafforzare le nostre intuizioni: la presenza del diavolo si può ricostruire tramite quella convinta e perentoria dei suoi umilissimi officianti idioti.

Essere consapevoli che il potere agisce solo per mantenere i confini della gabbia inviolati, può aiutarci a difendere non tanto noi stessi ma l’elemento più prezioso che solo alcuni di noi esigono di conservare: la libertà di pensiero. Se le libertà esteriori periscono una dopo l’altra sotto l’influsso del nuovo ordine mondiale (leggasi: antico schiavismo millenario) quelle interiori sono assediate dai veleni e dalla propaganda.

Conserviamo un’energia speciale, frutto della creazione e dell’elezione della nostra razza. Non tutto è da gettare via. Le sottili emozioni elevate ed impossibili da comunicare sono la parte di noi da preservare. Potrebbero rivelarsi sorprendentemente come l’arma per eccellenza. Energia allo stato puro. Per ‘difenderci’ però dobbiamo avere la consapevolezza di essere attaccati e di essere in pericolo. Occorrono altre prove?

.

Condividi post

Repost 0

Obama Spielberg Obama

Pubblicato il da G. B.

.

.

Uno scherzo del regista ‘reclutato’ dalla potente macchina di propaganda chiamata HollyWood (Holy-Wood = bacchetta magica). Una pellicola, il seguito ideale di ‘Lincoln’ diretta sempre da Steven Spielberg, che non vedrà mai la luce trattandosi appunto di uno scherzo, edito dalla casa bianca stessa. Obama in persona si presta ad impersonificare l’attore Daniel Day Lewis che dovrebbe nel film interpretare Obama stesso, in un gioco delle parti apparentemente divertente ed innocente.

Questo ‘giochetto’ però appare davvero sinistro e lo avvertiamo come una presa in giro … perché? Perché le elite vogliono lasciar filtrare, come al solito, elementi reali in un contesto immaginario in quella specie di melma indefinibile dalla finzione che è oggi la realtà.

Su Obama (all’anagrafe Barry Soetoro) sappiamo ben poco della sua vita ‘reale’. Oltre 400 studenti della Columbia University (che lui afferma di aver frequentato) sono stati interpellati dalla Fox news e nessuno ha mai sentito parlare di lui. Sulla sua vita privata i riscontri sono pochissimi e contraddittori. Questa fiction quindi insiste su di un personaggio già connotato da artificio ed irrealtà e lo scherzo e la sorpresa risultano così essere di cattivo gusto.

Già l’attore Ronald Reagan ci aveva apertamente istruito, con la sua stessa presenza, sul ruolo meramente di facciata che hanno i presidenti degli Stati Uniti. Ora siamo al ridicolo del ridicolo. Realtà e finzione sono indistinguibili ed intercambiabili, questa è l’unica verità da tenere bene a mente, anche se consideriamo le vicende nostrane. Realtà e finzione sono categorie del passato remoto, quando le rappresentazioni avvenivano in spazi a loro dedicati (teatri); oggi la tragedia è nella ‘scena’ del pianeta, i potenti a fare il ‘coro’ e tutti noi, nostro malgrado, ad assistere come spettatori attoniti.

Hanno dato corpo alle peggiori proiezioni della nostra mente, alla melassa stantia di questo pastrocchio mediatico che è ormai la realtà collettiva. Una brutta sceneggiatura, sempre lo stesso soggetto e pessimi attori. Il tutto diretto da registi prezzolati (che si adoperano anche nella propaganda a favore degli alieni) e di nullo valore morale. Ora, a tutto ciò, si aggiunge il cosiddetto ‘sfottò’. Dimenticavo: il biglietto si paga comunque, e a che prezzo!

.
 

Condividi post

Repost 0

Fuochi Artificiali

Pubblicato il da G. B.

.

Siccome abbiamo appreso come il terrorismo, nella sua veste ufficiale, non esista e che i cosiddetti ‘eventi storici’ altro non siano che sigilli temporali per la scansione di quel manufatto artificioso denominato appunto ‘storia’, potremmo domandarci com’è mai che si debba  sottolineare con il sangue il cammino da un evento all’altro e non sia possibile fare altrimenti. Il sacrificio umano era ed è utilizzato per propiziarsi gli dei del male, gli stessi dei dai quali Salvador Freixedo ammoniva di difendersi.

 

Il  tributo di sangue era molto probabilmente la pratica nel culto del dio biblico. I primogeniti erano infatti dedicati a questo personaggio che ne faceva un uso personale ed ignoto. Ben noto è invece l’evento dell’esenzione eccezionale di Abramo dal sacrificio rituale di suo figlio Isacco. Abramo si accingeva da buon schiavo devoto a sacrificare il suo primogenito, ingannandolo per non lasciarlo fuggire. Il sacrificio prevedeva lo sgozzamento, immagino, seguito alla sua consunzione sul fuoco e sulla brace: un olocausto. Difficile davvero dare a questo passo  giustificazioni di fede, no? Per quale fine poi?

 

Gli olocausti, dei quali conserviamo gli echi nella dispersione di incensi durante le odierne pratiche religiose, rappresentavano l’offerta per eccellenza a quegli dei disumani, terribili e feroci come quello del testo biblico di cui ci narra esaustivamente Mauro Biglino.

 

I sacerdoti altro non erano che servitori devoti ed imbecilli che avevano tra l’altro il compito di tenere a bada la popolazione laica con minacce e promesse vane. Il ‘servizio’ del dio biblico al popolo ebraico è costato migliaia e forse milioni di vite umane: un autore, ne conta il numero in 34 milioni e 682 mila e 212 unità!

 

Tornando ai sacrifici, Paolo Franceschetti ci informa come siano pratica corrente di culti esoterici ma ben presenti proprio nei luoghi di quel potere che risiede ai vertici del contemporaneo, spesso celandosi appena dietro qualche figura di comodo. Un culto ‘satanista’ (ma è davvero improprio definirlo così) serpeggia quindi ieri come oggi nella nostra società. Tale culto abbisogna di sangue e dolore per prosperare. Solerti ‘sacerdoti’ si applicano per procurarne a giuste dosi, scandendone la disumana liturgia. Quasi tutti i fatti di sangue dei nostri anni appena trascorsi sono ascrivibili a queste dazioni devozionali. Forse è giunto il momento di prendere atto di essere in mano a stregoni indecenti, dediti alle pratiche più ignobili, per cui ogni forma di ‘riformismo’ è totalmente inutile ed anzi funzionale ai loro desideri. Non essendo possibile cimentarsi con loro nel livello infimo in cui sono padroni, occorrerà sconfiggerli con il pensiero, la creatività e tutte le migliori doti umane a loro aliene.

.

Condividi post

Repost 0

L'Archivio del Sottomondo

Pubblicato il da G. B.

.

L’archivio delle ipnosi effettuate dal Prof. Corrado Malanga è una fonte di conoscenze sorprendenti per la quantità di informazioni da elaborare in esse contenute. Incredibilmente, gli ascolti di tale materiale unico sono ridotti a poche migliaia di visitatori! Suggerisco in particolare di ascoltare le tracce n. 20, n. 28 e n.29; la prima delle tre soprattutto, è un interessante dialogo con un militare terrestre abitante nell'anno 2023. Dall’ascolto complessivo di questi contenuti emerge un sottomondo (non percettibile dal punto di vista sensoriale) densamente abitato di entità suddivise a gruppi organizzati in forma gerarchica, spesso in contrasto l’uno con l’altro, dediti al controllo ed allo sfruttamento esaustivo del genere umano. In generale sono dotati di un senso etico o morale nullo o quasi. Alcuni gruppi sono con l’acqua alla gola, altri cercano di impedire supremazie pericolose, altri semplicemente tentano di mantenere lo status quo. In questa tenzone invisibile i militari terrestri intervengono segretamente a supporto di alcune fazioni cercando, forse, una loro personale via per uscirne indenni. Unico a rimetterci senz’altro è il genere umano, sottoposto alle indicibili pressioni prodotte dagli appetiti ‘celesti’ verso un’energia peculiare che solo possiede. Dai dialoghi con gli alieni sembra addirittura possibile evincere chi si nasconda dietro le misurate, cadenzate e catatoniche parole di alcuni dei nostri ‘uomini’ di potere contemporanei.

 

Avvertenze: per poter giungere ad un giudizio complessivo su cotanto materiale è necessario ascoltarlo nella sua integrità. L’audio a volte è di pessima qualità per cui l’ascolto diviene assai faticoso. Per comprendere meglio i contenuti delle ipnosi è consigliabile leggere prima i testi del Prof. Malanga al suo  sito.

ARCHIVIO IPNOSI

.

Condividi post

Repost 0