Segui questo blog
Administration Create my blog

L'Ecologismo dell'Abbondanza

Pubblicato il da G B

.

La consapevolezza, 2010 Freebook

.

Ho avuto il piacere di assistere ad una conferenza tenuta dal Dr. Raffaele Cavaliere, psicoterapeuta e scrittore, nonché noto attivista ambientale. Tra i tanti concetti espressi, ne cito tre che condivido e che trovo utili oltre che originali.

 

Il primo riguarda quello che definirei l’ecologismo dell’abbondanza. L’ecologista sprovveduto infatti è di solito un ‘pauperista’; crede cioè nella perniciosità dell’essere umano e lo vede in discordante antinomia con l’ambiente naturale di cui incarna la minaccia più grande. Alcuni pseudo ecologisti si rifiutano addirittura di procreare per non aggravare il bilancio ambientale!

 

Cavaliere invece centra le sue riflessioni sull’identificazione dell’io interiore, di quello esteriore (o sociale) e dell’ambiente verso un’unità inscindibile. Dal punto di vista pratico: non sono le risorse a mancare ma esiste una loro iniqua distribuzione ed accantonamento. L’ecologismo di Cavaliere è così una visione antropocentrica felice perché vede nell’uomo il protagonista di un personalissimo cammino teso verso la consapevolezza individuale inserito però dentro un continuum naturale verso la collettività e quindi l’ambiente.

 

Si arriva quindi al secondo concetto espresso, quello della responsabilità individuale. Ogni essere umano è chiamato a riconoscere il proprio particolarissimo ruolo all’interno di questa unità. Nessuno può sentirsene escluso perché nessuno lo è. Sembra una riflessione lapalissiana ma purtroppo è assai poco compresa ed ancor meno messa in pratica.

 

L’ultimo pensiero giunge alla constatazione dell’inesistenza del peccato e quindi alla insussistenza del senso di colpa. Altro concetto che mi trova d’accordo. Non esistendo il peccato non esiste neanche la colpa per cui l’oratore esorta a vivere una vita piena che tenda verso la propria individuazione felice, senza inutili rinunce masochistiche.

 

Il discorso si è posato sulla politica economica degli ultimi governi Monti/Letta. Anche in quel caso la propaganda di regime fa trapelare la motivazione della crisi economica incentrata sul concetto di colpa dei padri scialacquatori. Una vita dissoluta negli anni passati avrebbe portato a questa penuria attuale ma sappiamo tutti che non è così. Siamo nel mezzo di una crisi finanziaria orchestrata al fine di imporre voleri egemonici e verticistici. Non mancano cioè le risorse, è qualcuno che le ha abilmente sottratte al popolo!

 

Si è parlato dell’esempio della ‘fusione fredda’, la capacità cioè di generare energia a bassissimi costi, sia economici che ambientali. La fusione fredda esiste e sarebbe già disponibile se non fosse che qualcuno, dall’alto, ha dato l’ordine di impedirne la diffusione. La ricerca è stata sottratta ai ricercatori pubblici dei laboratori di Frascati per relegarla ai laboratori privati della Pirelli! Com’è mai? Un nuovo mondo sarebbe quindi possibile qui ed ora se solo le volontà dei vertici (quelli palesi e quelli occulti) lo consentissero. 

 

Per concludere quindi, i nostri guai giungono dall’alto. Nessuno dovrebbe sentirsi in colpa per ciò che accade all'ambiente. Dobbiamo tendere verso una unità personale riconoscendo la nostra responsabilità ed il nostro apporto pro-attivo verso la collettività tutta (uomini ed ambiente assieme).

 

Sulle scie chimiche inoltre, ha suggerito di utilizzarle per comprendere meglio chi o che cosa voglia attentare alla nostra integrità. Anche quelle, così come le radiazioni di Fukushima, sono un lato oscuro da comprendere e considerare. Nessuno se ne senta escluso perché nessuno lo è.

 

In definitiva, un buon insegnamento ed ottimi consigli, espresso in termini concreti. Le ripercussioni nella nostra interiorità delle maligne operazioni di inquinamento intenzionale che subiamo infatti possono essere molto negative e generare solo ansia, angoscia e depressione. Se invece le comprendiamo intimamente, possono rivelarsi delle insostituibili chiavi di lettura del reale ed ottimi spunti per comprendere meglio il nostro ruolo nella società, la nostra funzione ed il senso più elevato di essere uomo tra gli uomini.

 

Anche le scie chimiche, uno degli attentati più eclatanti alla nostra integrità, possono rivelarsi come un elemento positivo! Un utile sprone all’ignavia, una fonte di conoscenza e condivisione umana. Grazie Raffaele.

.

La Jolie e lo Schiavismo Genetico

Pubblicato il da G. B.

.

jolie

.

Angelina Jolie è un personaggio da tenere d’occhio. Frequenta i sedicenti ‘grandi’ del gruppo eversivo ed occulto ‘Bilderberg’ nonché dell’Onu. Sembra una di quelle ferali ambasciatrici dei mortali sementi geneticamente modificati nei paesi più sprovveduti del terzo mondo nonché della più finta e caramellosa umanità di sempre.

La celebre attrice ha deciso di effettuare una doppia mastectomia  (asportazione chirurgica dei seni) perché un test aveva rivelato in lei la presenza di un gene difettoso, il BRCA1, che la predisponeva statisticamente a sviluppare un tumore al seno. La sua decisione è stata apparentemente coraggiosa e di esempio per le donne in tutto il mondo ma cosa si cela dietro questa messinscena? Perché propagandare questo evento privato in ogni dove?

La Jolie fa parte del ‘front office’ di quella cricca di potenti che agisce a più livelli per modificare il pianeta in peggio ed asservirlo a volontà disumane. L’agenzia dei rifugiati, dove la Jolie profonde il suo impegno, sembra davvero una estensione dell’organizzazione che li crea, rendendo spesso impossibile agire con la diplomazia e non denunciando i veri criminali che agiscono contro l’umanità.

(il testo seguente è tratto da link)

Il gene BRCA1 è stato ‘brevettato’ dalla corporation Myriad Genetics. Chiunque voglia effettuare un test per provare la presenza o meno di questo gene deve sborsare dai 3000 ai 4000 dollari usa alla corporation. L’annuncio della Jolie ha fatto aumentare notevolmente le azioni della Myriad portando denaro alle corporation che possiedono i brevetti per i geni umani!

La pianificazione sanitaria di Obama prevede il pagamento pubblico per il test del gene BRCA1, ciò trasferirà una ingente somma di denaro pubblico alle corporation che sono solite 'brevettare' i geni umani.

Angelina Jolie denuncerà le corporation che accampano diritti illegali sui geni umani? Perchè non accenna invece all'esistenza delle efficaci cure alternative del cancro? E' un modo per dare l'impressione che non esista una terapia valida contro il tumore che non sia quella ufficiale?

Tutti coloro che sono d’accordo con la proprietà dei geni umani amano anche la Monsanto

Monsanto è riconosciuta come la ‘Corporation del Male’ sul pianeta. Perché? Perché vuole la proprietà intellettuale sul codice genetico dei semi che poi vende agli agricoltori. Secondo i voleri della Monsanto, chiunque voglia far crescere del cibo nel mondo, dovrebbe pagarle i diritti.

Le compagnie che possiedono i diritti sui geni umani hanno un obiettivo simile. Vorrebbero che ogni essere umano paghi loro i diritti per effettuare un test genetico specifico.

Brevettare semi o geni umani è una violazione della natura stessa. Come può una società affermare di aver inventato qualcosa che già esisteva in natura da migliaia di anni? Il gene BRCA esisteva molto prima che la Myriad ne conoscesse l’esistenza. Come può la Myriad ‘possedere’ quel gene?

La Jolie sta indirettamente suggerendo alle donne di tutto il mondo terrorizzate, di cadere nelle braccia dell’industria del cancro che possiede le chiavi genetiche delle patologie di tutte le donne.

Questa è una violazione della natura stessa e dei diritti umani. La Jolie dovrebbe denunciare chi si arroga il diritto di possedere geni umani! Il codice genetico appartiene all’umanità! Paradossalmente un essere umano che nasce con il gene BRCA, ‘brevettato’ dalla Myriad, è tecnicamente in violazione del diritto statunitense e dovrebbe pagare una multa alla Myriad! Così come per fare il test di quel gene.

Tutto ciò è schiavismo genetico. E la Jolie sembra appoggiare tutto ciò.

(fonte)

.

MUOS

Pubblicato il da G. B.

.

Dal sito nomuos.org traggo questa interessante introduzione. La riporto per comprendere meglio chi realmente sia al comando del nostro paese e quali siano le priorità considerate nelle sue scelte. Questo enorme impianto servirà (ufficialmente) per la direzione a distanza degli aerei senza pilota (droni) che costituiranno la base offensiva di una impensabile guerra futura. L’aereo senza pilota desensibilizza ulteriormente il militare, consentendogli un ulteriore decremento di empatia nel colpire altri esseri umani. Questa anonimità meccanica dell’offesa è un passo definitivo verso una guerra letteralmente disumana. Come possiamo essere poi sicuri su chi sarà realmente al comando di tali dispositivi? Enormi antenne nel mezzo della meravigliosa sughereta di Niscemi! Alla fine, il Muos si farà, come si farà la TAV in Val di Susa e la base Dal Molin di Vicenza. Con le buone o le cattive. E' il Nuovo Ordine Mondiale bellezza!

. 

Il M.U.O.S.

.

Il M.U.O.S. (Mobile User Objective System) è un moderno sistema di telecomunicazioni satellitare della marina militare statunitense. Il sistema di terra si compone di quattro stazioni, collocate in Virginia (USA), Hawaii, Australia e Niscemi. Ciascuna stazione M.U.O.S. si compone di tre grandi parabole del diametro di 18,4 metri, che trasmetteranno in banda Ka (microonde) e due antenne elicoidali, alte 149 metri, in banda UHF. Il sistema di terra si completa con cinque satelliti geostazionari. Il M.U.O.S. sarà istallato nella base militare americana NRTF-8 (Naval Radio Trasmitter Facility) di Niscemi. Qui sono operative dal 1991 41 antenne in banda HF e una in banda LF, alta circa 140 m e con una potenza di emissione nell'ordine dei 500-2000 KW, il cui scopo è la trasmissione con i sommergibili militari.

Da studi basati sui pochi dati raccolti dall'ARPA Sicilia, è scientificamente fondato il timore che l'istallazione attuale superi già i limiti di legge imposti sulle emissioni elettromagnetiche. Lo scopo di tale complessa infrastruttura è, ovviamente, il controllo e il coordinamento capillare di tutti i sistemi militari statunitensi dislocati nel globo, sia sopra che sotto la superficie terrestre. Le informazioni che le quattro stazioni raccoglieranno permetteranno ai vertici militari statunitensi il controllo di tutti i cosiddetti utenti mobili, tra cui i droni, aerei senza pilota che saranno allocati anche a Sigonella.

Per ciò che sappiamo, tre delle quattro stazioni di terra sono state completate. Solo quella di Niscemi è attualmente in costruzione e, sembra, in fase di completamento. Dei cinque satelliti, solo il primo è stato lanciato il 24 febbraio 2012 e finito di testare il 24 luglio 2012. Si prevede che l'ultimo satellite sarà in orbita entro il 2015. Allora il sistema sarà pienamente funzionante. Differentemente da quanto affermato da diverse fonti, anche istituzionali, il sistema M.U.O.S. non sostituirà interamente il sistema UHF-FO già esistente nella stazione NRTF-8 (le 46 antenne). Verosimilmente, il vecchio sistema UHF-FO affiancherà il M.U.O.S. per parecchi anni.

NRTF-8 si trova all’interno della Riserva Naturale della Sughereta di Niscemi, uno dei pochi parchi naturali con alberi da sughero ormai rimasti in Italia, tutelata da leggi rigorose che vietano qualsiasi intervento umano. Nel 1997 il parco è stato inserito nella Rete Natura 2000 come Sito di Interesse Comunitario (SIC). Nel 2008 il Piano territoriale della Provincia di Caltanissetta stabilisce che presso la Sughereta di Niscemi non è concesso realizzare nuove costruzioni e infrastrutture, compresa l’installazione di antenne e tralicci. In evidente violazione di queste norme, gran parte di una collina è stata disboscata e spianata per creare la superficie su cui sarà collocata la stazione M.U.O.S. .

.

Sulle Gerarchie di Potere

Pubblicato il da G. B.

.

stato

.

Io credo che il nostro vero problema sia costituito dall’esistenza delle gerarchie di potere e comando; tutte le gerarchie di potere e comando. Da quando il dio biblico ‘assumeva’ Abramo e poi Mosè nella conduzione degli affari terreni, il problema principale per il fiero popolo ebraico erano i dignitari, gli intermediari ed i vassalli di un potere al tempo sottile ed invasivo che lo distoglieva dal suo naturale cammino.

Le incredibili vicende di un popolo reso nomade dai voleri di un personaggio anomalo, dotato di mezzi persuasivi violenti e perentori, sono la testimonianza di un percorso naturale interrotto, di un destino programmato verso un piano a lui alieno.

Le gerarchie si sono modellate sui protocolli disumani di cui il ‘gregge’ non ha in effetti assolutamente bisogno. La necessità del comando e della presenza delle autorità è un concetto inculcato nella mentalità di un’umanità dolcemente e naturalmente anarchica.

Le strutture di potere generano ingiustizie, clientele, classismo, indifferenza. Lo sa bene chi vive nella capitale. Più le strutture di comando sono organizzate e verticistiche più hanno l’ossessione del controllo. Il potere si fonda sui desideri immorali di chi sfrutta il prossimo in modo parassitario. Il potere è sempre usurpato. In questi ultimi anni bui, assistiamo sempre più all’allontanamento dei vertici verso un empireo occulto. Addirittura nel ‘democratico’ e popolare movimento di Beppe Grillo possiamo notare l’andazzo di questo nostro cupo zeitgeist.

Nulla come l’anarchia ha suscitato le ire del potere. Nulla come l’anarchia è stata utilizzata per giustificare eventi delittuosi ma l’anarchia è incompatibile con la violenza perché è il suo esatto opposto. L’anarchia vuole solo dire assenza di tutte le strutture gerarchiche organizzate dall’origine remota ed incerta. Anarchia vuol dire anche cooperazione e mutuo soccorso. Non so se sia la panacea di tutti i mali ma è senz’altro un sogno da tenere ben desto.

L’assenza di potere è anche l’assenza dei codici occulti, delle simbologie esoteriche, delle caste e delle logge. Senza il potere organizzato non avverrebbe neanche il sacco del territorio, naturalmente predisposto per accoglierci anche in numero ben maggiore di quanti siamo oggi.

.

<< < 10 20 30 40 50 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 80 90 100 200 300 > >>