Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Snowden, le Scie Chimiche e la Menzogna

Pubblicato il da G B

.

LE SCIE CHIMICHE CI PROTEGGONO DAL RISCALDAMENTO GLOBALE? CHE COSA?   - helpfreetheearth -  19 luglio 2013

.

La storia raccontata da Edward Snowden, con i dettagli di un progetto classificato per alterare il clima del pianeta è chiaramente una menzogna. Questa storia falsa, in cui Edward Snowden rivela aspetti segreti del progetto scie chimiche, esce dapprima su ‘The Chronicle Internet’ - un noto sito di notizie false (ed alcune verosimili - ndt). Le affermazioni false riguardano il fatto che le scie chimiche siano parte di un programma benevolo volto a contrastare il riscaldamento globale.

.

VERITÀ MISTA CON BUGIE

 

Falsi rapporti sono mescolati con alcune verità ed è per questo che sono così credibili. Il falso rapporto afferma che gli agenti del governo hanno condotto un massiccio "programma di scie chimiche pluridecennale nel segreto", in collaborazione con i produttori di carburante degli aerei.

 

Vi è abbondanza di prove che Snowden stesso sia stato ‘confezionato’ e venduto al pubblico come un esemplare di spia supereroe.

 

Questa storia dell’informatore Snowden è una "sceneggiata" che ha giocato il suo ruolo (come quello di Jason Bourne in uno spy thriller) e sta compiendo esattamente il compito che si prefiggeva. Si preannuncia come ‘coscienza pubblica’ in modo che serva in realtà gli interessi del governo degli Stati Uniti. Snowden è un agente dei produttori di propaganda. E’ stato abbracciato come un messaggero degno di fiducia con il compito di consegnare un messaggio al mondo che la gente poi ovviamente si beve. Il governo non può più nascondere il fatto che i suoi jet militari stiano spruzzando elementi chimici nei nostri cieli con scie che si intersecano e che sono chiaramente NON costitute da vapore. Il vapore scompare. Le scie chimiche non scompaiono. Modificano un cielo blu in pieno sole rendendolo un pasticcio oscuro. Tutto quello che dovete fare è guardare in alto. Come una cacca di cane sulla scarpa, il problema non può più essere ignorato. Il governo ha bisogno di una scusa BENEVOLA per spruzzare i nostri cieli con sostanze chimiche tossiche.

.

Il governo sta uscendo allo scoperto. Stanno ammettendo il loro coinvolgimento in esperimenti di geoingegneria e vogliono farci credere che il programma di scie chimiche del governo sia "benevolo" per contrastare il problema del riscaldamento globale e quindi proteggere l'umanità ed il pianeta.

 

IL RISCALDAMENTO GLOBALE E' UN MITO

 

Le temperature globali NON stanno aumentando ad un ritmo rapido e senza precedenti. Le migliori osservazioni realizzate nel corso degli ultimi tre decenni, non hanno mostrato alcuna variazione significativa del tasso a lungo termine di aumento delle temperature globali. Dal 1940 al 1970 le temperature sono effettivamente scese, portando ad uno spaventoso raffreddamento globale.

 

Non ci sono prove evidenti che (al cambio delle temperature che si muovono su e giù in modo naturale e ciclico a causa della radiazione solare, delle influenze orbitali e galattiche) gli strati superficiali degli oceani della terra espellano più CO2 in conseguenza di un riscaldamento globale. Ad oggi non vi è ancora alcuna prova scientifica che l'uomo sia il responsabile dell’aumento di CO2 e che questo gas provochi un riscaldamento globale. La CO2 è essenziale per la vita sulla terra e non è un inquinante.

 

Non vi è alcuna prova scientifica o statistica di una maggiorazione delle tempeste e altri eventi meteorologici estremi su scala globale.

 

Gli scienziati sanno bene che i ghiacciai crescono e poi si ritirano con cicli di 33 anni. E' naturale. Inoltre, la salute dei ghiacciai dipende tanto dalle precipitazioni come dalle temperature. L'artico occidentale può essere sempre un po’ più caldo, a causa di eventi ciclici collegati all'Oceano Pacifico, mentre l'Artico orientale e la Groenlandia possono essere sempre più freddi. La piccola penisola di Palmer dell'Antartide si sta riscaldando, mentre il principale continente antartico si sta effettivamente raffreddando. Gli spessori di ghiaccio sono in aumento sia in Groenlandia che in Antartide. Il monitoraggio del livello del mare nel Pacifico (Tuvalu) e nell’oceano Indiano (Maldive) non ha mostrato alcun segno di aumento del livello del mare.

 

Le Scie chimiche sono benevole?

 

Pensateci. Se il governo sta segretamente spruzzando i nostri cieli con sostanze cancerogene per la nostra ‘protezione’ nel corso degli ultimi decenni, perché allora mantenerne il segreto? Perché negarlo? Dov'è il dibattito pubblico? Dov’è la prova concreta del riscaldamento globale? Dov’è la prova concreta che le scie chimiche ci stanno proteggendo? Come è possibile che ci stanno spruzzando con tossine cancerogene per proteggerci? Per il nostro bene.

 

Le scie chimiche sono innocue come il nostro governo è affidabile, come le nostre banche sono solvibili, come il nostro cibo è sano, come le nostre guerre sono nobili, come i nostri ecosistemi sono fiorenti, e come i nostri media sono veritieri. Le scie chimiche sono come un gesto protettivo e benevolo, come la nostra acqua fluorata, il nostro cibo OGM, i contatori intelligenti ed i nostri salvataggi alle banche predatrici.

 

Mentre la maggior parte delle persone continuano a chinarsi e dire, "è per il nostro bene", le famiglie criminali dominanti stanno ridacchiando e scuotendo la testa incredule di come le loro aggressioni chimiche sulle masse dall'alto (scie chimiche), ed a terra (pesticidi ed OGM) e al di sotto (Golfo del Messico - Corexit e perfluorocarburi nella metropolitana di New York) non siano state percepite come tali.

 

Il nostro governo non dovrebbe mai spruzzare nulla di male nel cielo, nei nostri oceani, sul nostro cibo o nella metropolitana. E' pazzesco parlare di complotti. E' questo il motivo per cui ci chiamano ‘mangiatori inutili’? Perché non siamo abbastanza intelligenti per capire che siamo stati derubati, avvelenati e ridotti di numero?

.

fonte: qui (N.B.: traduzione sintetica del post originario, ndt)

.

Condividi post

Repost 0

Frammenti di una Unità Perduta

Pubblicato il da G B

.

ebla

.

I sistemi, tutti i sistemi, sono istituzioni di origine sumera. La scrittura e la contrattazione sono modalità di interazione codificata che emergono improvvisamente nella storia dell’umanità in quella valle fertile tra i fiumi Tigri ed Eufrate. La specializzazione del lavoro e la divisione della società in classi, determinate dal censo e dalle funzioni svolte, è anch’essa una ‘invenzione’ sumera, così come la catena di comando piramidale, con al vertice le istituzioni religiose (scansione del tempo e rapporto con il trascendente) e politico/militari (gestione dell’immanente).

Da quella presunta alba della civiltà, la storia moderna della società degli uomini ha cominciato il suo percorso restando sostanzialmente immutata nella struttura e nell’organizzazione della sua catena di comando. Oggi come allora infatti troviamo al vertice del potere le istituzioni religiose (magico/mistiche) e quelle militari. Oggi come allora il tempo ‘storico’ è scandito da eventi artificiali che servono per una scansione periodica capace di ‘dare il ritmo’ a quel costrutto scenografico dato in pasto alle masse che noi definiamo assai ingenuamente ‘storia’, indicando con questa parola una successione di eventi determinata da dinamiche naturali ed imponderabili.

Sappiamo invece che i cosiddetti eventi altro non sono che ‘sigilli’ spazio/temporali necessari per cadenzare lo scorrere del tempo, per dare senso al divenire, per creare una antinomia pretestuosa ed incalzare così il flusso del tempo.

Ecco perché, a mio parere, siano inutili gli interventismi compiuti all’interno delle istituzioni. Un sistema non si può compromettere da solo al suo interno! I sistemi cadranno quando l’umanità non avrà più bisogno di loro e quando soprattutto prenderà coscienza di non averne mai avuto bisogno.

I sistemi hanno alterato le nostre percezioni e parcellizzato la nostra esperienza terrena in modo da farci condurre una vita scissa all’insegna dell’ossequio di dualità pretestuose. Male e bene, destra e sinistra, maschio o femmina, apocalittici od integrati, cristiani o mussulmani … sono categorie imposte per rendere automatica l’immedesimazione e prevedibile la risposta in termini addirittura esistenziali.

Se esistono i sistemi e se sono stati creati apposta per scinderci, come sarà possibile superarne il malefico influsso? Non affidandosi ad essi ma nemmeno contrapponendosi ad essi. Ogni scontro infatti non farà altro che garantire energia ai sistemi, come lo stesso Cossiga, guarda caso, auspicava. Il distacco gnostico sembra essere la via preferenziale per uscire da questa gabbia arcontica assieme alla pratica dell’amare (unire) innanzitutto se stessi per poter riconoscere in noi frammenti di un’unità perduta.

Gli eventi si contraggono in questi tempi ultimi mentre il divenire storico sembra invece tendere all’infinito. Viviamo evidentemente un istante di bilico, artificiosamente protratto. Come sarà il futuro dipenderà soprattutto da noi, riusciremo a recuperare la nostra memoria più recondita attraverso una forma di dialogo perduta, affidandoci agli echi più consoni alle nostri migliori qualità?

Forse è esistito un tempo in cui l’uomo era tutt’uno con se stesso e viveva in sintonia con l’ambiente. L’avvento della civiltà ha frammentato tutto ed ora, come archeologi minuziosi, dobbiamo rimettere insieme i frammenti della nostra unità perduta.

.

Condividi post

Repost 0

Bancarotta

Pubblicato il da G B

.

detroit

.

Cosa accade quando una città, una regione od un paese dichiarano bancarotta? Non sono un economista ma immagino che gli enti creditori (le banche private, perché non ne esistono di pubbliche) prendano il controllo dei beni e delle infrastrutture di quell’ente politico e lo assoggettino alle loro esigenze manageriali ed economiche interne, facendo levitare enormemente i costi dei servizi con tagli immediati alla spesa pubblica (istruzione, sicurezza e sanità in primis) ed a seguire alla giustizia. L’esecutore di questo fallimento in Europa sia chiamerebbe Comunità Europea, una gigantesca istituzione inutile, antidemocratica e verticistica nonché costosissima e controllata appunto direttamente dalle banche private e da gruppi illeciti di potere.

In Europa infatti assistiamo attoniti al triste destino della Grecia mentre negli Usa abbiamo il tragico esempio di  Detroit e quindi di tutto lo stato del Michigan. A Detroit (la ‘Torino’ statunitense) è possibile oggi acquistare un appartamento per soli $9000 ed anche meno. Ciò è dovuto al calo drastico di abitanti a seguito della crisi del settore meccanico industriale. Dei 2 milioni di abitanti ne sono rimasti poco più che 700.000 . Il 30% del suo territorio è deserto e buio: le luci urbane sono state ridotte oppure non funzionano a causa dei ripetuti furti di rame dalle linee elettriche pubbliche. E’ difficile trovare un poliziotto in giro perché le stazioni di polizia aprono solo per 8 ore al giorno, per risparmiare, mentre gli omicidi sono saliti del 79% nel 2011. Se Obama vuole ridurre le spese energetiche dell’80% come si reggerà l’economia futura degli States? Soprattutto: che tipo di futuro è previsto per gli abitanti superstiti di questa città, una volta considerata uno dei motori economici degli Stati Uniti e dell’economia mondiale?

L’Italia subirà lo stesso destino? E’ avviata alla bancarotta? E’ evidente il proposito dei vertici planetari nel voler vedere il nostro paese privo di industria pesante. Delocalizzare è una necessità per le industrie nostrane, schiacciate come sono dal peso di una massa burocratica sorda, incivile e spietata quanto scaltra e programmata all'uopo. Il governaccio Letta sta li per prendere tempo è evidente. Non ha fatto e non farà nulla se non gestire una probabile emergenza futura con conseguenze che non vogliamo neanche immaginare. Però è pronto a comperare gli ‘indispensabili’ F35 tanto per sottolineare chi comanda in questo lembo di Terra.

L’Italia tornerà rurale oppure diventerà un deserto improduttivo? Se combiniamo la distruzione della sua economia con le operazioni di ecocidio a cui assistiamo da decenni, il quadro che ne emerge è pessimo e preoccupante. Saranno gli algidi burocrati del gruppo eversivo Bilderberg (Letta e Monti) a traghettarci verso il disastro?

Sarà probabilmente un disastro materiale in cui potranno però emergere punte spirituali ponderose. Sarà anche un periodo anarcoide nel quale ai canti delle varie sirene si uniranno le grida stridule dei tanti arruffapopolo posticci. In Italia già assistiamo da decenni al collasso della spesa pubblica ed alla paralisi istituzionale tant’è che sarebbe forse meglio parlare di presente e non di futuro in quanto le garanzie civili sono rispettate solo in una piccolissima porzione del territorio italiano, soprattutto nel nord del paese, mentre per il resto abbondano ingiustizie e povertà indotta a cui si somma il volontario sadismo delle istituzioni, tassello indispensabile per il tracollo del sistema. Prepariamoci quindi a gestire questo presente ricordando a tutti la centralità delle emozioni e delle sensazioni, personali ed umane.

.

Condividi post

Repost 0

Evideon

Pubblicato il da G B

.

ANTONELLOMATRIX

.

 Evideon è un avvincente lavoro scientifico di Corrado Malanga. Mentre i fisici planetari si ostinano a ricercare la particella di massa ‘archetipica’ (il cosiddetto Bosone di Higgs, la particella di dio), sperperando tra l’altro miliardi di euro pubblici inutilmente, altri scienziati suggeriscono l’immaterialità del mondo che ci ostiniamo a definire ‘reale’ ma che si presenta a noi sempre più come un costrutto immateriale definibile sinteticamente come virtualità.

 

Di questa virtualità non siamo meri osservatori ma creatori compartecipi ed in virtù di questa proprietà siamo potenzialmente ‘divini’, capaci cioè di modificare tale 'mondo delle apparenze'. E' la proprietà che gli astronauti arcontici (yahweh e compagni) riscontravano con timore in Adamo ed Eva dopo l'intervento del 'serpente' ed il fattaccio della mela. La cacciata dal paradiso terrestre, ben lungi quindi dal rappresentare una colpa od una punizione è stato il momento d’inizio del glorioso cammino della consapevolezza umana che decise così di ‘fare esperienza’ calandosi in questo denso mondo virtuale per conoscere in definitiva se stessa, le sue origini ed il suo funzionamento più intimo.

 

L’uomo nacque ‘scisso’ per esigenze di controllo: Shiva e Vishnù rappresentano bene la dualità primordiale che regge e controlla questo costrutto virtuale. Recuperare l’unità perduta non significa quindi un misitcheggiante tornare a dio ma prendere consapevolezza della parte di divinità presente in noi stessi. Anche l’amore svolge un ruolo fondamentale in questo cammino permettendo questa unione mirabolante per prendere coscienza della meraviglia riposta in ognuno di noi. Il Buddha diceva amare se stessi e poi conoscere se stessi. Amarsi, unire, conoscere e riconoscersi, un piccolo segreto dalle conseguenze eccezionali. Interessante nel lavoro è la fusione sincretica di discipline tenute appunto scisse dal mondo accademico ufficiale di chiara matrice arcontica: psicoanalisi, fisica, biologia, matematica, filosofia, antropologia, linguistica.

 

Ovviamente ogni contributo umano è da sottoporsi al nostro unico giudizio, proprio come la centralità di questo lavoro scientifico suggerisce. Buona lettura:  qui.

.

Condividi post

Repost 0