Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Raid di David Dees

Pubblicato il da G B

.

Raid-(R)

.

Condividi post

Repost 0

Prospettiva

Pubblicato il da G B

.

prepper

.

I nostri pronipoti si chiederanno: ‘Perché i nostri avi non si ribellarono in massa, sottoposti com’erano alle indicibili pressioni ambientali, sociali e psicologiche che stavano sgretolando la società degli uomini e di cui si erano ben resi conto?’

 

Sarà difficile rispondere loro. Potremmo accampare scuse quali l’impiego di una raffinata e martellante azione di propaganda dei regimi oppure ‘puntare il dito’ sulle operazioni neurodegenerative in atto, trincerandosi dietro la scusa: ‘eravamo malati e confusi, non potevamo agire’.

 

Intanto la manovra a tenaglia continua a flagellare l’America del nord. Al centro notiamo la  depressione economica indotta che continua a minare paesi che sullo sviluppo costante avevano poggiato la loro ragione d’essere. Sulle coste, oltre a ciò, insistono i disastri ambientali dei cosiddetti ‘incidenti’, quello alla piattaforma petrolifera della BP, nel Golfo del Messico, e all’altrettanto tragico ed oscuro evento che ha coinvolto la centrale atomica di  Fukushima in Giappone.

 

E’ già cominciata una moria in massa di animali acquatici;  tartarughe, sardine e  stelle marine sono le prime vittime in una prospettiva futura davvero sconfortante: quella di un oceano silenzioso e sterilizzato. Farmaci antidepressivi dispensati a iosa, interagiscono in chissà quale maniera con i veleni ambientali introdotti a forza nei corpi umani tramite la  fluorizzazione delle acque potabili e la diffusione di aerosol tossici delle  scie chimiche. Una prospettiva da tregenda. Possiamo associare a tutto ciò il cibo ormai totalmente contaminato dai ferali organismi geneticamente modificati per prevedere un futuro quanto meno traballante a tutta la popolazione residente in quella parte del globo.

 

La situazione al di qua dell’oceano (Atlantico) non è più rosea. Governi illegittimi (almeno secondo il buonsenso popolare) insistono sadicamente sulle popolazioni inermi, fiaccate da decenni di irrorazioni chimiche che stanno contribuendo tra l’altro ad annichilire in toto la flora. Nel ‘blocco Nato’ dilaga la povertà,  decine di milioni sono ormai le persone che faticano a trovare cibo in quello spazio un tempo ‘libero’ e progredito.

 

Alcuni si organizzano, con le limitatissime risorse residue a causa della predazione economica a cui siamo stati sottoposti, a condurre vite ‘di emergenza’ in luoghi più o meno sicuri, lontano dai centri urbani. Negli States si autodefiniscono ‘preppers’ ossia ‘quelli che si preparano’ … a cosa? A vivere in autonomia, procurandosi il cibo necessario per sopravvivere e condurre esistenze dignitose senza l’ausilio delle reti ‘civili’ di fornitura dell’energia e dell’acqua. Ovviamente si preparano anche all’assenza di giustizia e di copertura poliziale, armandosi ed autodifendendosi, così come si addestrano a comunicare in modo alternativo ed a interagire con sistemi semplici ma efficaci. La tecnologia è ridotta al minimo ed all’elettronica si preferisce sempre la meccanica. Come faranno però a preservare il loro DNA?

 

I preppers, comunque sia, sono il termometro del malumore e vengono additati dalla propaganda come paranoici sociopatici mentre potrebbero rappresentare una fievole speranza in un futuro prossimo. La ‘maniacalizzazione’ dei comportamenti in fondo è un fenomeno indotto dalle pressioni che subiamo.

 

In Italia la situazione non è dissimile solo che i preppers siamo già tutti noi. Quasi tutti si sono già arrabattati a condurre vite minimali, fuori dalla griglia. Gli italiani sono pronti a rivivere in un contesto ruralizzato nonostante lo scempio ambientale trascorso ed ancora in atto. Il boom economico degli anni cinquanta non è stato mai considerato definitivo ma solo come un treno a cui appigliarsi finché ‘cammina’. La memoria di una vita rurale è ancora viva nelle menti e non è detto che ciò non diverrà a breve una risorsa davvero umana. Chi tra i potenti gioca a fare ‘Dio’, ricreando il reale, incarna invece  il ruolo del pessimo Demiurgo, l’Arconte primitivo che rimodella la sua gabbia per anime per poterla meglio controllare. Non so perché ma credo proprio che stavolta abbia commesso un fatale errore. Questo insieme posticcio di operazioni traballa sempre più ed una massa preme dalle basi su cui egli stesso poggia la sua esistenza. Staremo a vedere, i giochi sono ancora aperti.

.

Condividi post

Repost 0

ObamaVille: il Vecchio che Avanza

Pubblicato il da G B

.

large bush obama

.

 Barack Obama (il cui vero nome è Barry Soetoro) sta lentamente logorando la già compromessa vita sociale degli Stati Uniti. Questo Presidente dalle oscure origini ha portato a termine numerose iniziative indirizzate alla dissoluzione dei principi unitari sui quali si fondavano gli, un tempo rigogliosi, Stati Uniti. Possiamo ricordare come abbia lasciato aperto il lager di Guantanamo oppure come abbia deciso di incrementare il numero di uomini al fronte in Afghanistan (niente male per un premio Nobel per la pace, no?) oppure come abbia partecipato all’illegale distruzione della Libia o all’aggressione coperta della Siria, ma sono soprattutto le sue misure di politica interna a destare angoscia ed a gettare una luce oscura su tutta la sua funesta attività legislativa presidenziale. Il sostegno economico ai vampiri dell’economia (le Banche) è stato un chiaro indizio della direzione verso cui desiderava muovere. Le politiche di repressione anticipata del crimine poi sfiorano il grottesco: sotto la sua amministrazione, ogni statunitense che prende l’aereo viene sottoposto alle pericolose radiazioni degli altrimenti inutili Body-Scanner e perquisito corporalmente, inclusi vecchi e bambini. Ogni cittadino statunitense può essere sottoposto a detenzione indefinita senza un mandato giudiziale. Le polizie interne sono state armate sino ai denti e dotate di moderni mezzi di dissuasione e dispersione della protesta civile. Ha varato una farraginosa campagna per la medicalizzazione statale (la famigerata ‘Obamacare’) per tutti i cittadini che comporterà spese ingenti e l’applicazione di protocolli sanitari verticistici, compresa l’introduzione dei chip sottopelle radiocontrollati nei corpi degli assistiti.

Insomma, la politica di Barry Soetoro è una scure definitiva sull’idea di Stati Uniti che un tempo ci eravamo costruiti. Il paese delle libertà è diventato un incubo in cui milioni di uomini dormono in tende di fortuna ed altrettanti milioni che mangiano grazie all’ausilio dei buoni pasto statali. L’economia è al collasso mentre il dollaro viene tenuto artificialmente ed inspiegabilmente ‘in piedi’ per altro tempo ancora.

Oltre a ricordare ciò che ha fatto, occorrerebbe pensare anche a ciò che non ha fatto. Per esempio non ha fatto luce sugli eventi oscuri dell’11 di Settembre, così come sui legami economici dei Bush con i sauditi della famiglia Bin Laden; non ha indagato sulle strane attività di Donald Rumsfeld, non sta impedendo lo scempio della geoingegneria e delle velenose coltivazioni ogm. Non sta provvedendo a mitigare l’avvelenamento dell’intero Oceano Pacifico ad opera delle radiazioni provenienti dalla centrale di Fukushima. Obama ha dimostrato non solo perfetta continuità con chi lo aveva preceduto ma è riuscito addirittura a farceli rimpiangere! E’ sempre meglio avere a che fare con uno sfacciato lupo ringhioso che con un lupo feroce travestito da agnello. L’amministrazione Obama/Soetoro verrà ricordata come l’ultima? Temiamo proprio di si se non si inverte velocemente il corso degli eventi. Obama veniva propagandato come il nuovo che avanza ed invece incarnava l’origine del vecchio.

Di questi ‘giovinetti’ promettenti ne abbiamo anche in Italia. Uno è al governo e si chiama Letta, un altro lo sarà presto e si chiama Renzi. Cinque lettere per definire un vuoto di proporzioni cosmiche, proprio come quello di Obama. Cinque lettere per dichiarare ‘defunta’ la politica e ‘poveri illusi’ chi crede ancora che sia possibile invertire la rotta designata mandando al parlamento tizio invece di caio. La politica è solo propaganda ed  illusione. Il politico che davvero abbia voglia di cambiare il destino del suo paese viene immediatamente rimosso od ucciso. La storia insegna. Ricordate la vicenda della morte dei leader polacchi e del coraggioso Ministro della sanità  Ewa Kopacz (nella foto)?

.

ewa-kopacz

.

Avanti al nulla quindi, seguendo la via segnata e lasciando ai manipolatori il comando sulle istanze fondamentali sulle quali poggia la nostra esistenza: l’aria, i mari, la terra e chi vive con noi in questo spazio d’universo. E’ sorprendente assistere ad un vuoto comizio del ‘giovin signore’ Renzi ed alzare lo sguardo al cielo notandolo sfigurato come sempre dalla scie chimiche … di cosa sta parlando? E’ avvilente osservare il ghigno di Letta ed ascoltare i suoi ponderati discorsi fatui mentre la fame e l’angoscia attanagliano i cittadini che lui avrebbe il dovere di tutelare e proteggere. Sorride Letta, sorridono Obama e Renzi. Ridono di se stessi.

.

Condividi post

Repost 0

Voragini Atipiche

Pubblicato il da G B

.

sinkhole germany

.

Immaginatevi di possedere un’arma in grado di creare voragini nel terreno profonde alcuni metri e di poterla utilizzare in ogni parte del pianeta. Pensate quindi ai vantaggi strategici che tale arma potrebbe donare al vostro esercito. Si potrebbero impedire i collegamenti logistici delle truppe nemiche, far deragliare treni, impedire i rifornimenti e creare comunque panico ed incidenti gravi.

 

Da alcuni decenni si hanno notizie da ogni parte del globo e grazie esclusivamente al web, di questi fenomeni definiti in inglese ‘sinkhole’, traducibili in italiano come ‘voragini atipiche’. Aggiungo l’aggettivo atipiche perché compaiono sovente nel bel mezzo delle carreggiate, preferibilmente presso gli incroci, con spesso una autovettura oppure un bus cadutoci purtroppo dentro. Potrebbe darsi che i siti particolari di apparizione di queste voragini siano predestinati ai crolli, trovandoci in luoghi sui quali spesso insistono impianti idrici e relative condutture, l’aspetto realmente singolare però di queste voragini è la loro forma esteriore, quasi perfettamente circolare, e quella in profondità, di solito cilindrica regolare oppure conica inversa.

 

Osservando la meccanica delle terre, gli strati sedimentari sono sovente a faglie irregolari e ci si aspetterebbe quindi un collasso degli stessi di forma irregolare, invece in questi casi singolari, la forma della voragine appare geometricamente assai 'pulita'. E’ vero che si tratta di luoghi rimaneggiati dalle attività umane ma alcuni sinkhole ‘scavano’ ben oltre il livello dello strato antropizzato e raggiungono anche profondità vertiginose.

 

Negli Stati Uniti, si è dovuta creare una nuova 'voce assicurativa’ specifica per poter comprendere questi eventi in una copertura da parte delle assicurazioni che non prevedevano tali fenomeni così singolari e distruttivi. Vedi  QUI. Si veda inoltre, per approfondire,  QUI e QUI. E' sufficiente comunque digitare la parola sinkhole su google per rendersi conto della diffusione del fenomeno, soprattutto in Cina e Florida. Devo dire che, frequentando terreni agricoli in zone rurali, mi accorgo come gli smottamenti e le frane siano drasticamente aumentati negli ultimi dieci anni, probabilmente a causa del controllo climatico in atto a fine distruttivo, ma forse (ed è solo una mia ipotesi) anche per le tonnellate di nano particolato disperso in atmosfera che, ricadendo al suolo, potrebbe incidere negativamente sulla coesione interna dei terreni.

 

I sinkhole poi mi fanno tornare alla mente i CROPCIRCLE, i cerchi nel grano. Anche in quel caso potrebbe trattarsi dell’utilizzo di tecnologie militari in grado di incidere il terreno con sorprendente precisione. Ciò immagino sia dovuto alla possibilità di ‘traguardare’ con esattezza la loro posizione ed esecuzione tramite i satelliti militari di posizionamento e localizzazione. Sia i sinkhole quindi che i cropcircle potrebbero avere una matrice comune ed un’unica finalità, quella di diffondere incertezze, timori e false aspettative. Come disse Von Braun, lo scienziato nazista poi passato al ‘nemico’ statunitense, i burattinai potrebbero utilizzare una posticcia invasione aliena come spauracchio per ottenere definitivamente dall’umanità quel potere assoluto sul pianeta Terra che vanno bramando da anni se non secoli. Ciò spiegherebbe forse perché, nell’ambito dell’altra informazione, si lascino trapelare notizie ufologiche vere, sempre frammiste ad alcune false, senza paura di incappare negli strali dell’inquisizione sintetica come avviene invece quando si tratta di altri argomenti come le scie chimiche o i pericoli da vaccinazioni.

.

Condividi post

Repost 0