Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Un Problema di Identità

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

 

mantegna

 

Credo sia giunto il momento di discostarsi dai sistemi, tutti i sistemi, per poter attingere agli scampoli di natura ancora rimasti integri. Le nostre generazioni verranno ricordate forse come le ultime che si abbeverarono di acqua non filtrata, si cibarono di alimenti non manipolati e si vestirono con fibre naturali. L’invasione dell’alta tecnologia nei settori biologici e dei nanomateriali è pervasiva ed in gran parte inaccessibile ai sensi e poco comprensibile con la ragione. Non possiamo neanche immaginare di opporci all’ondata nefasta di questa oscurità entropica che avanza, possiamo però ricordare e ravvivare la presenza del buono e del bello in quell’equilibrio armonico della perfezione delle proporzioni che è stato da sempre caratteristica unica della nostra più elevata costituzione atavica.  

Ancoriamoci ad essa come punto di partenza per un futuro assai incerto, verso un pianeta riconfigurato dai contorni ancora in parte indefinibili. Applicando le regole auree della proporzione saremo in grado ancora di discernere ciò che è propriamente umano da ciò che non lo è. Riassumendo in uno slogan: lontano dalla macchina, vicino ai nostri desideri, lontano dalle strutture, vicino ai nostri pensieri. Dobbiamo riappropriarci inizialmente di noi stessi. 

La risposta ai nostri problemi non risiede nei meccanismi che come avvoltoi volteggiano sopra di noi ma in quelle parole magiche che albergano in noi. Seguire quelle parole equivale ad infondere amore ed a corrispondersi fuori come si è dentro, donando al mondo la nostra parte migliore. Ognuno è irretito e distratto dalle mille lusinghe velenose del presente ma deve recuperare la meraviglia che ci abita e che aspetta, fiduciosa, la nostra rinascita. Buona Fortuna a tutti quindi, in luminosissimo cammino verso noi stessi verso quello che è, in definitiva, un problema di identità.


Condividi post

Repost 0

La Minaccia per via Alimentare

Pubblicato il da G B

 

L’avvelenamento che subiamo da decenni ha molte forme e pochi responsabili. Il glisofato, presente nei diserbanti della Monsanto, e non solo in quelli, distrugge la flora batterica positiva degli intestini dei mammiferi e porta così alla impossibilità naturale di disintossicarsi ed alla proliferazione di gravi malattie. Ricordandoci di essere anche noi mammiferi, ci possiamo chiedere come sia possibile che tale prodotto venga venduto ed utilizzato (assieme a tutti gli altri simili ovviamente)? E’ possibile, così come è possibile sorvolare ogni giorno mezzo pianeta per irrorarlo di sostanze tossiche biochimiche, oppure irradiare miliardi di persone con onde elettromagnetiche di varia origine, oppure ‘nutrirle’ con cibo adulterato (OGM), imbottirle di medicamenti tossici ed infine prostrarle nella povertà indotta in modo artificiale da un manipolo di finanzieri occulti. Muoversi verso l’agricoltura biologica è senz’altro un buon passo da fare. Purtroppo non sarà sufficiente data la strategia di attacco a 360° al genere umano in corso. L’articolo:  

IL ROUNDUOP DALLA MONSANTO E’ SOTTO ACCUSA IN DANIMARCA a causa del suo effetto sulle attività degli enzimi e sulla salute gastrointestinale nei mammiferi in generale. Gli Scienziati danesi si sono concentrati sugli effetti del diserbante round-up e su altri pesticidi contenenti GLISOFATO, la sostanza chimica ritenuta pericolosa soprattutto in alcune fasi delicate della vita dei mammiferi. Il glisofato ha dimostrato di inibire specifiche vie enzimatiche nelle interiora dei mammiferi, enzimi che svolgono un ruolo importante nel permettere al corpo di disintossicarsi naturalmente. Gli Scienziati danesi hanno riscontrato che il glifosato colpisce effettivamente il bestiame. I mangimi di soia geneticamente modificata, irrorati con glifosato, hanno effetti negativi sulla salute dei mammiferi.

GLI SCIENZIATI DELLA AARHUS UNIVERSITY IN DANIMARCA HANNO STUDIATO VARIE AZIENDE AGRICOLE, su richiesta del ministero dell’agricoltura danese. Uno degli scienziati, Martin Tang Sorensen, ha studiato in particolare le caratteristiche del comportamento al suolo del pesticida , identificando i rischi che il glifosato comporta per la salute del bestiame. La ricerca ha evidenziato come l’impatto del glifosato sul bestiame si accentui durante le fasi delicate della vita dell’animale. Due ipotesi sono state studiate ed hanno destato grande preoccupazione tra i ricercatori. La prima ha indagato sull’effetto dannoso del glifosato sui microrganismi nel sistema gastrointestinale di un animale. La seconda ha studiato lo stato minerale di un animale come effetto secondario alla esposizione del glifosato. Il glifosato distrugge i batteri buoni nel tratto gastrointestinale, lasciando il bestiame più incline alle infezioni. Per i bovini ed il pollame, il glifosato sconvolge l’equilibrio naturale dei batteri “buoni” nell’intestino. Ciò è dimostrato da recenti focolai di infezioni da Clostridium botulinum nei bovini. Negli ultimi dieci anni in Germania, le infezioni di botulismo sono aumentate drammaticamente, mostrando come il tratto gastrointestinale debilitato favorisca la crescita di malattie infettive. Ad esempio, salmonella ed il Clostridium sono risultati altamente resistenti al glifosato. Allo stesso tempo, i batteri benefici come Enterococcus, Bacillus e Lactobacillus sono risultati più sensibili, e vengono distrutti in presenza di glifosato. Senza buoni batteri, l’intestino del bestiame diventa un incubatore per replicare malattie.

IL GLIFOSATO LIMITA LE CAPACITA’ DI DISINTOSSICAZIONE DEL CORPO. Ulteriori ricerche hanno dimostrato come il glifosato inibisca gli enzimi del citocromo P450 nell’uomo. Questi enzimi sono utilizzati per aiutare a disintossicare dalle sostanze chimiche insalubri il corpo. Bloccando l’azione di questi enzimi, il glifosato si addiziona alle altre tossine ambientali presenti nell’organismo. Il glifosato agisce sostanzialmente come catalizzatore di tossicità cellulare, permettendo alle sostanze chimiche tossiche di origine alimentare di rimanere imprigionate stabilmente nell’organismo. Le sostanze tossiche entrano in competizione con i minerali nel corpo, impoverendo il sistema immunitario dei suoi poteri protettivi. Eppure, il glifosato è pubblicizzato come sicuro per il consumo umano e mammifero. Con il ruolo di aiutare la digestione, la sintesi delle vitamine e disintossicare dalle sostanze chimiche nocive, per adiuvare il sistema immunitario. Se questi percorsi batterici sono interrotti, il tratto gastrointestinale può essere più facilmente permeato da sostanze nocive e il sistema immunitario ne può soffrire. Il glifosato aumenta i livelli di ammoniaca. Ulteriori indagini hanno dimostrato che le piante trattate con glifosato, producono ammoniaca in eccesso a causa di una maggiore attività della fenilalanina ammoniaca liasi (PAL). Questo enzima , che si trova nelle piante,negli animali e nei microbi, catalizza la reazione che libera ammoniaca. L’ammoniaca in eccesso crea un’interruzione della crescita delle piante. Attraverso l’induzione dell’enzima PAL, il glifosato consente ai composti fenolici tossici di essere rilasciati insieme ad eccessive concentrazioni di di ammoniaca.

http://www.ilfattaccio.org/2014/05/12/rondoup-monsanto-sistema-sterminio-massa/

http://freeskies.over-blog.com/article-erbicidi-ogm-e-malformazioni-58273059.html

http://anis.au.dk/en/current-news/news/show/artikel/behov-for-flere-undersoegelser-af-ukrudtsmiddel/


Condividi post

Repost 0

La Rivoluzione Nanotecnologica

Pubblicato il da G B

 

NANOTECNOLOGIE, SIETE PRONTI PER ESSERE INGEGNERIZZATI?

Nicholas West

Le Nanotecnologie non sono probabilmente un argomento comune di conversazione per la maggior parte della popolazione. Eppure, sono sul punto di manifestare un impatto notevole su ogni aspetto della nostra vita, dall’elettronica, all’energia, al cibo, ai cosmetici ed all’abbigliamento. Infatti, ad oggi, diverse centinaia di prodotti comuni già contengono nano materiali verso i quali la FDA ha fallito nel tentativo di regolamentarli per legge.

Per i ‘futuristi’ ed i Transumanisti, è il corpo umano l’ultima frontiera.

La rivoluzione nanotecnologica impegnerà pesantemente il governo degli Stati Uniti, così come delineato nel National Nanotechnology Initiative Strategic Plan. Questo documento chiave prospetta un futuro prossimo in cui la comprensione, il controllo e la manipolazione di ogni aspetto dell’ambiente antropico sarà svolto con il medium della nanotecnologia.

Siamo già in grado di intravvedere le enormi somme ricavate da ‘BigPharma’ con l’introduzione di nanomicrochip edibili oppure con le altre pillole ‘intelligenti’ che consentiranno di monitorare le funzioni interne del corpo umano ed in un futuro prossimo di reingegnerizzarne alcune funzioni, da un livello atomico in su…fino al cervello.

http://www.activistpost.com/2014/05/nanotechnology-are-you-ready-to-be.html

http://www.keithley.com/knowledgecenter/How-Nanotechnology-Could-Reengineer-Us

 

Condividi post

Repost 0

Magia di Stato per Anime Morte

Pubblicato il da G B

 

La Magia di Stato per le Anime Morte - Jon Rappoport

Lo Stato, con tutta la sua popolazione e la sua burocrazia, sta attuando una sorta di magia. Una magia desolante. Sta attivamente costringendo tutti ad immaginare come normali gli spazi vuoti e le menti vuote. E’ un rituale del vuoto. Una cerimonia del nulla e del niente. E poi, dal nulla, fa emergere una macchina della salvezza che farà la cosa giusta. Non può che fare la cosa giusta.

La magia dello Stato è un’operazione di riduzione. Ridurre tutto il pensiero reso fertile dal vivo sentimento per modificarlo fino ad arrivare ad un piccolo punto di luce grigia e morta. Per poi far passare tale luce di mano in mano, fino a quando tutti i lavoratori all'interno della fortezza la possiedano.

L’ossessione dello Stato si manifesta attraverso i suoi sistemi. Si sogna di costruire un centro di controllo unico per poterci agganciare tutta la popolazione. Questo è il trionfo del prosaico. Questo è l’apoteosi della non-personalità all'apice delle sue possibilità.

Se si dispone di una classe sempre più grande di persone che lo proteggono, alla fine si dovrà pensare di chiunque altro la pensi diversamente come ad un nemico dello Stato. Ciò crea un sistema chiuso. La paranoia ufficiale è il modo con il quale le menti operative del sistema, i gestori, colorano i loro pensieri inventati. Così si ottengono spettacoli televisivi e film che riflettono questo stato d'animo. Con nemici ovunque. Si vive come in un self service desolante.

La società e la civiltà si basano su una gamma limitata di emozioni, che sono il collante che costruisce il consenso e tiene le cose insieme. Ciò che è tenuto insieme è uno spazio sempre più angusto, in cui le persone operano. Sono portate a considerare questo spazio come uno spazio centrale. Questa è una bugia. E' un'illusione.

Isolare solo 15 emozioni. Tu le etichetti e le descrivi. Lo Stato sostiene che questa sia la gamma completa delle emozioni umane. Si vede che, se le persone accettano queste 15 emozioni come 'tutto quello che c'è', si possono facilmente manipolare, concentrandosi su di loro, facendole risuonare come in un'orchestra. Diventa un gioco. Si sviluppano diverse strategie per fare quella musica. L'obiettivo è il controllo. Ma l'intero programma e il suo successo si basano sul presupposto di fondo che esista questa gamma limitata di emozioni e che questo è tutto quello che ci sia. Se le persone stessero vivendo su una base emozionale di 150 emozioni, e si agisse nel manipolarne solo 15, cosa accadrebbe? Si potrebbe fallire.

La società ha i suoi rituali di iniziazione, che sono progettati per portare la gente dentro Organizzazioni e Movimenti. La contro-iniziazione, che dovrebbe fungere da resistenza, per i campioni di una migliore organizzazione e di una migliore funzionalità. L'anima rifiuta questa "resistenza", chiamata tecnocrazia. E’ davvero l'apoteosi del rituale mistico, il Deus ex Machina, che vede gli esseri umani come ricevitori elettronici di dati ufficiali controllati.

Per assicurarsi che gli esseri umani siano sensibili al ricevimento dei dati ufficiali, lo Stato di sorveglianza viene spesso evocato. Questo è come un programma di lavori pubblici . "Un lavoro per chi vuole spiare".

La classe pastorale avverte come la magia sia sempre stata una questione di controllo. Una via di salvezza è stata offerta alla popolazione. Ora la magia si sta fondendo con la macchina.

Abluzioni: per quel giorno, l'umano devono essere sottoposti ad esercizi preparatori, per purificare la sua psiche dall’idiosincrasia, per raggiungere l'uniformità che precede l'iniziazione. Per stabilire un canale di comunicazione chiaro, in modo che possa solo ricevere.

Così che egli possa condurre l'esatto opposto di una vita creativa, in modo che possa ricevere il download punto zero della MAGIA DEL VUOTO.   (Jon Rappoport)

 

http://jonrappoport.wordpress.com/2014/05/29/official-magic-for-the-walking-dead-soul/

Condividi post

Repost 0