Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Novità sull'incidente dell'aereo polacco

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

j-b.jpg

Mentre in Italia si continua ad argomentare su insulse scaramucce politiche, nel resto d’Europa la storia (quella vera e cioè eterodiretta) va avanti inesorabilmente. Traduciamo e pubblichiamo parte di un articolo della giornalista austriaca Jane Burgermeister che aggiunge particolari interessanti sul presunto incidente aereo in cui persero la vita, secondo fonti ufficiali, i vertici civili e militari della Polonia. Ovviamente di questo evento drammatico e gravissimo in Italia quasi non se ne parla; non vi fa venire in mente un evento del nostro recente passato? L'articolo: Solo 4 persone a bordo dell’aereo caduto, come suggeriscono le comunicazioni del pilota - (29 Aprile 2010) - articolo di: Jane Burgermeister - L’aereo polacco, caduto in Smolensk nella Russia dell’Ovest il 10 di Aprile scorso, aveva solo quattro persone a bordo come suggerisce la registrazione della comunicazione avvenuta tra il pilota e la torre di controllo. Come dimostra la registrazione trovata da Jadzia Donatowicz, il pilota polacco ha detto che c’erano solo quattro persone nell’aereo, indicando che l’aereo era vuoto tranne che per i quattro membri dell’equipaggio. Questa registrazione contraddice le relazioni ufficiali per le quali vi erano a bordo almeno 96 persone o 132, incluso molte alte personalità civili e militari polacche. Il pilota polacco dell’aereo caduto IGA 703 comunica alla torre di controllo, in uno scambio di informazioni rituale mentre stava avvicinandosi a Smolensk, che c’erano solo 4 persone a bordo. Il pilota dice in russo alla fine della comunicazione:”solo atterraggio…e qui siamo quattro persone”. Questa registrazione corrobora le informazioni emerse da un videoclip nel quale si udivano 4 colpi d’arma da fuoco sparati nelle vicinanze dei resti del veivolo caduto. E’ stato ipotizzato che i colpi siano stati esplosi per uccidere i sopravvissuti all’incidente. La cabina di pilotaggio appariva in discrete condizioni e alcuni membri dell’equipaggio avrebbero potuto essere vivi, in attesa di venire recuperati. … Nessun video della zona dell’incidente mostra corpi o parti di essi … Fonti ufficiali hanno comunicato differenti dati sul numero dei passeggeri dell’aereo. Fonti russe parlano di 132 persone di cui 3 sopravvissute mentre quelle polacche parlano di 89 persone e 7 membri dell’equipaggio per un totale di 96 persone. Non appare chiaro il perché di queste discrepanze dato che ogni volo deve avere un preciso piano che include la lista dei passeggeri e dell’equipaggio. … Queste rivelazioni, che c’erano solo 4 persone a bordo, aumentano le speculazioni sulla possibilità che le autorità civili e militari siano state prelevate ed uccise in Polonia, oppure che la delegazione polacca sia giunta con aerei diversi a Smolensk e poi re-indirizzata in un altro aeroporto ed i suoi membri uccisi all’arrivo. E’ considerato estremamente improbabile che tanti leader polacchi possano aver ignorato ogni protocollo di sicurezza per riunirsi in un unico aereo tutti assieme. Ma se fossero stati uccisi da qualche altra parte, un singolo incidente aereo avrebbe potuto spiegare la scomparsa di tutti i leader nello stesso momento. In accordo con il mistero di chi ci fosse a a bordo, nessun giornalista polacco volava con l’aereo presidenziale come era invece usuale e non esitono servizi giornalistici che mostrano la delegazione polacca salire sull’aereo. …”.

Condividi post

Repost 0

Iniziative e Link in tutto il Mondo

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

A conferma delle tesi esposte nel precedente post, riportiamo questo link ad una pagina dell'interessante sito: "Don't Chemtrailme Bro!" in cui compaiono alcune centinaia di siti che, in tutto il mondo, si occupano del "caso". Riteniamo molto interessante, soprattutto, la parte "Media Coverage" con link a delle sessioni video molto complete, comprese le tesi "negazioniste". ( http://www.dontchemtrailmebro.com/index.html ) 

banner.jpgRicordiamo poi l'importante iniziativa del sito: http://www.sciechimicheroma.com/ che promuove incontri di persone sensibili a questo problema per proporre iniziative comuni. Il prossimo incontro è stato fissato, dai promotori di questa iniziativa, per il giorno 8 Maggio alle ore 16,00. Per maggiori informazioni, contattate gli autori del sito.

Condividi post

Repost 0

Osservazione Empirica e Paranoia

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

Osserviamo i riversamenti in atmosfera di sostanze chimiche da più di un anno; in questo periodo di tempo abbiamo tenuto un piccola raccolta di dati personale derivante dalla nostra osservazione diretta. Questi dati, evinti con l’osservazione empirica ed ottenuti tramite il senso della vista e delle sue protesi tecnologiche (la fotografia) e di alcuni strumenti di misurazione, ci sono utili oggi per sintetizzare quanto segue: 1) Le irrorazioni chimiche aeree vengono effettuate principalmente, ma non esclusivamente, nelle prime ore della mattina (ore 6,00-8,00) e nelle ultime ore del giorno (18,00-20,00). 2) Queste operazioni vengono effettuate principalmente nelle giornate con cielo sgombro da nubi ossia serene e poco ventilate. 3) L’effetti visivo immediato è la schermatura della luce solare ottenuta attraverso la coltre biancastra che si viene a creare dall’unione e dispersione delle sostanze rilasciate dalle scie in quota. 4) Il colore del cielo appare quindi tendente al bianco e presenta spesso coloriture iridescenti, evidenti soprattutto controluce e con l’ausilio di lenti polarizzate o della fotografia. 5) L’aria a terra risulta spesso secca, molto più della media. 6) Il giorno dopo notiamo formazioni nuvolose anomale, estese, piane (di spessore limitato) e spesso ondulate che non causano precipitazioni o danno luogo, a volte, ad una pioggerellina molto rada e di breve durata. 7) Alle irrorazioni chimiche seguono effetti collaterali quali: irritazione e congestione delle vie respiratorie, irrequietezza, insonnia. Questi dati, che sono stati catalogati grazie al contributo di molti amici soprattutto del centro Italia, vogliono solo rendere un servigio probabile a chi, sulla questione, effettua studi e ricerche più approfondite. truman-show-copia-1.jpgScritto doverosamente ciò (e lo scriviamo solo per senso del dovere), tocchiamo un altro punto che riguarda in generale il dibattito civile di chi si occupa di tali questioni. Ci riferiamo all’accusa di un comportamento psicotico. Paranoia, e lo traiamo da Wikipedia, significa: “Nell'accezione più comune, per paranoia si intende una psicosi caratterizzata da un delirio cronico, basato su un sistema di convinzioni a tema persecutorio non corrispondenti alla realtà. Questo sistema di convinzioni si manifesta nel contesto di capacità razionali altrimenti integre.” Ora, l’accusa di essere paranoici potrebbe apparire come fondata oppure offensiva. Noi ci limitiamo a dire che la cosiddetta follia spesso riguarda il raggiungimento limite delle facoltà umane. Spesso infatti personalità afflitte da tale “disturbo” hanno contribuito significativamente al progresso delle arti e delle scienze. Ci sembra di osservare peraltro come questo disturbo riguardi da vicino molti esponenti delle classi dirigenti nazionali ed internazionali. La definizione di Wikipedia poi fa riferimento alla mancata corrispondenza con la realtà. Ma la realtà ci chiama con concitazione: milioni di persone si sono accorte di queste operazioni clandestine! Ne parlano scienziati, politici, militari, tecnici, persone comuni. Possiamo applicare l’etichetta "paranoia" a tutti costoro? Oppure è il caso di dire che forse qualcosa di nuovo è apparso nei cieli di tutto il mondo da dieci (circa) anni a questa parte? E possiamo affermare che questo qualcosa di nuovo ha giustamente allarmato milioni di persone? Se un disturbo psichiatrico permette la visione sensibile e corretta, seppur amplificata, della realtà allora forse è una di quelle cose che hanno un senso, come ce ne sono tante in natura, che noi non possiamo o non vogliamo comprendere od accettare. Non vogliamo esaltare le menti disturbate ma cercare di dare un significato più ampio a questi fenomeni che forse, nell’economia del genere umano, hanno una funzione a noi ancora non comprensibile. Truman (il protagonista del film Truman Show)…era un paranoico? Ieri, per ricordare un tema a noi caro abbiamo assistito ad una trasmissione televisiva in cui il Prof. Montanari (leggi sue notizie nei post precedenti) asseriva di aver riscontrato nei vaccini nanomolecole di metalli pesanti tra i quali, oltre al ben noto e nocivo mercurio, compare ferro ed acciaio! Com'è mai? Ora, riflettiamo su di un altro caso derivante dall'osservazione empirica. Che conclusione, noi paranoici, ne dovremmo trarre? Attendiamo risposte.             

Condividi post

Repost 0

Canadizzazione dell'Italia?

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

"Perchè i Rockefeller hanno creato i Nazionalismi del Quebec e del Canada

(24 Aprile, 2010-autore anonimo- http://www.savethemales.ca/index.html)

Sembrerebbe contro-intuitivo, ma sia il nazionalismo canadese che quello del Quebec sono nati alla fine degli anni ‘60 dal piano dei Globalisti per il “Libero Commercio” del Nord America. Il nazionalismo canadese era necessario per rimpatriare la Costituzione, un prerequisito per il libero scambio, mentre, il nazionalismo del Québec era necessario per rassicurare i canadesi francesi che i loro diritti non sarebbero stati messi a repentaglio da questa azione. Ciò dimostra come gli Illuminati spesso ottengano ciò che vogliono sotto l'apparenza di ricercare l’opposto. … canada.jpgCosa è accaduto: Nel 1967, nel centenario della confederazione canadese, David Rockefeller ha tenuto un discorso auspicando una “zona di libero scambio” nordamericana. Il libero commercio porta alla perdita della sovranità economica ed a un governo mondiale. Vent'anni dopo, nel 1988, i canadesi hanno rieletto Brian Mulroney, che ha portato il libero scambio. Mulroney era un conservatore, ma i Rockefeller erano i “proprietari” dei due principali partiti politici in Canada. Sono di loro proprietà, come il partito liberale, da quando Mackenzie King è stato eletto nel 1921. King era un ex dipendente dei Rockefeller e la sua campagna elettorale è stata sempre pagata con i soldi dei Rockefeller. In cambio di questo, i liberali avrebbero sempre aumentato il prezzo della benzina sei mesi prima e dopo una elezione per ricompensare i Rockefeller. Al fine di firmare un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti, il Canada doveva essere un paese sovrano. Questo è stato ottenuto nel 1982, quando la Costituzione è stata riportata da Londra. In caso contrario, gli oppositori dell’affare avrebbe potuto fare una sorta di censura costituzionale che avrebbe potuto far deragliare l'intero processo. Il Rimpatrio patrio della legge britannica del Nord America (BNAA) è stato provato più volte ma aveva subito sempre opposizioni in Quebec da veri nazionalisti come il Premier Maurice Duplessis. Il BNAA ha dato un sacco di autonomia alle province e qualsiasi modifica poteva significare solo la perdita di poteri per il Quebec. Quindi l'unico modo per riformare la Costituzione sarebbe stata attraverso una crisi fasulla. Grazie a due vecchi amici massoni comunisti: Lévesque e Trudeau (sinistra). Lo stesso mese in cui i Rockefeller chiesero l’approvazione del libero scambio, il ministro della giustizia Pierre Trudeau ha proposto il rimpatrio della Costituzione. Due mesi dopo, nel novembre del 1967, il PQ (Partito Separatista del Quebec) è nato in Canada per fare pressioni per rimpatriare la Costituzione e per indebolire il Canada come nazione. Il Quebec è gestito dalla massoneria francese del Grande Oriente. Questa è la ragione per la quale questa provincia è passata da essere arci-cattolica ad arci-anticattolica. Questo spiega anche perché il Quebec ha recentemente vietato il burkhas negli uffici governativi, mentre la Francia sta discutendo sullo stesso tema nello stesso momento. … L'ultima cosa che vuole il Bilderberg è un vero Quebec indipendente, né vogliono veramente un Canada indipendente. Quello che vogliono è il regionalismo, ossia un Canada debole e decentrato che è più facile per il globalista da manipolare, come i paesi della UE per esempio. Così i nazionalismi del Québec sono incoraggiati dai globalisti ad indebolire il Canada. Il premier del Quebec Robert Bourassa è stato un grande ammiratore del modello europeo di potere decentrato: il Canada richiede un "federalismo elastico". Nel 1976, René Lévesque ha tenuto un discorso al CFR a Chicago prima di diventare premier per chiedere il sostegno degli Stati Uniti. Nel referendum del 1980, il SI ha ottenuto solo il 42% del voto che è stata anche la stessa percentuale che il PQ aveva ottenuto alle elezioni del 1976. Hanno vinto la maggioranza dei seggi ma hanno perso il voto popolare. In realtà, il PQ non ha mai ottenuto la maggioranza dei voti in qualsiasi elezione provinciale come potrebbero ancora sognare di conquistare la maggioranza dei voti in un referendum? CONCLUSIONE: il nazionalismo e il separatismo del Quebec canadese sono solo serviti da catalizzatori per promuovere il libero scambio e il Nuovo Ordine Mondiale. Nel 1982, il Canada diventa stato sovrano. Ironia della sorte questo era solo un passo verso la perdita della sua sovranità di nuovo. Un giorno prima che la costituzione fosse rimpatriata nel marzo del 1982, il Senato canadese ha pubblicato un rapporto sulla necessità di attuare il libero scambio. L'anno seguente i negoziati sul commercio libero con gli Stati Uniti sono iniziati. I leader PQ sono sempre stati grandi sostenitori del libero commercio e del globalismo. Nel 26 marzo del 1985 il separatista e futuro premier Bernard Landry si è espresso sul libero scambio. Il futuro Premier separatista Jacques Parizeau ha chiesto una valuta nordamericana nel dicembre 1991. ... Tutto ciò fornisce un altro elemento di prova che la politica tradizionale è solo una sciarada progettata per guidare il popolo lungo un sentiero stabilito decenni se non secoli fa."

Condividi post

Repost 0