Spopolamento per Via Chimica

Pubblicato il da G B

 

Mi trovo spesso a discutere con un caro amico sulle atroci conseguenze sulla salute umana della miriade di inquinanti di ogni genere che ci piovono letteralmente addosso ogni santo giorno. La sua conclusione rassegnata muove sempre verso la necessità di limitare il numero di esseri umani sul pianeta. Io sono invece convinto (e non da solo) che il pianeta Terra sia in grado di accogliere un numero assai maggiore di uomini senza problemi e che le agende di spopolamento planetario, senz’altro in atto, siano solo oscuri deliri di onnipotenza di matrice disumana. Quale essere umano sano di mente infatti desidererebbe limitare il numero di esseri della sua stessa specie? Quale essere umano possiede la necessaria visione ampia e distaccata per considerare la questione popolamento planetario ed agire addirittura per modificarne il corso? Neppure il più delirante e feroce  ‘pulitore etnico’ si imbarcherebbe in una tale impresa dalle conseguenze imprevedibili.

E’ evidente come la necessità di limitare il numero degli umani sul pianeta sia da considerarsi una istanza 'ultraterrena', che vede nell’ottimo Bill Gates, ad esempio, uno dei suoi infaticabili paladini terrestri. Anche le direttive contro l’aumento della CO2 (ovviamente di origine antropica) sbandierato per limitare gli effetti dei presunti ‘cambiamenti climatici’, sottendono la necessità dell'avvento sinistro di una catarsi sacrificale del genere umano in nome di un equilibrio tra pianeta ed umani peraltro impossibile da gestire e considerare da un punto di vista meramente ‘terreno’. Ricordiamoci gli enunciati impunemente scolpiti sulle mostruose Georgia guidestone!  

Che gli inquinanti a noi somministrati nei modi più fantasiosi (radiazioni, ogm, medicamenti, scie chimiche, ...) riducano la fertilità è un fatto ormai acquisito dalla ricerca medica. Il crollo della fertilità maschile occidentale ne è un'ulteriore prova, così come le nascite assistite da interventi medicali in rapidissimo aumento. Forse il fine ultimo è quello di controllare le nascite con un intervento diretto di fecondazione e controllo degli ovuli (ritenuto in un futuro prossimo come necessario per il proseguimento della specie) in modo da ottenere un quadro esaustivo della riproduzione umana? Oppure si tratta di una parte di un programma di ingegneria genetica estesa a livello planetario? Un futuro distopico con nascite controllate e gestite vi ricorda qualche grande opera di letteratura recente, oppure no? Traduco questo esemplare articolo dell’ottimo Jon Rappoport come ulteriore prova dell’esistenza di questa longa manus che di umano ha davvero ben poco.       

Attenzione: Il Roundup danneggia lo Sperma

Jon Rappoport - 16 luglio 2014

Notizia di GM Watch, del 13 giugno: "Un nuovo studio sui ratti ha provato che il Roundup altera la funzione testicolare dopo solo 8 giorni di esposizione ad una concentrazione di solo lo 0,5%, simile ai livelli trovati in acqua dopo una normale irrorazione agricola ...", ancora: "Lo studio non ha trovato alcuna differenza nella concentrazione spermatica, la vitalità e la mobilità degli spermatozoi, ma c'è stato un aumento nella formazione di spermatozoi anomali misurato dopo 2, 3, ed anche 4 mesi dopo una breve esposizione."

"Il Roundup cambia l'espressione genica delle cellule spermatiche, alterando potenzialmente l'equilibrio degli ormoni sessuali androgeni ed estrogeni. Un impatto negativo sulla qualità dello sperma è stato confermato, sollevando dubbi circa la compromessa efficienza degli spermatozoi. Gli autori hanno suggerito che esposizioni ripetute al Roundup, anche con dosi inferiori a quelle utilizzate in agricoltura, potrebbero danneggiare la riproduzione dei mammiferi nel lungo termine."

Ancora dallo studio: "L'esposizione acuta ad erbicidi a base di glifosato altera i livelli di aromatasi nei testicoli e la qualità nucleare dello sperma". Gli autori della ricerca: Estelle Cassault-Meyer, Steeve Gress, Gilles-Eric Séralini, Isabelle Galeraud-Denis, dall’Environmental Toxicology and Pharmacology - Volume 38, Issue 1, luglio 2014, pp. 131-140

Il Roundup della Monsanto, l'erbicida più usato al mondo, dalle fattorie gigantesche ai piccoli giardini di case private, ha il potenziale di interrompere la riproduzione umana. Dovremmo chiamare questo un tentativo di spopolamento? Esaminate qualsiasi territorio sulla Terra, dove l'agricoltura è fatta su larga scala, e troverete Monsanto ed i suoi alleati (ad esempio, Bill Gates), che esercitano enormi pressioni per espandere le colture a base di sementi OGM, il cibo-impiantato appositamente progettato per sopravvivere solo se inondato di Roundup. Questa è una versione moderna del cavallo di Troia. Offrire il dono OGM, per avvelenare la popolazione.

Monsanto ha sede negli Stati Uniti. Nessuna agenzia federale ha alzato un dito per perseguire o limitare le operazioni della Monsanto. Le due agenzie che potrebbero prendere un'ascia per usarla contro la Monsanto, aprendo la porta ad un procedimento penale del Dipartimento di Giustizia, sono la FDA e la USDA.

Chi è il Vice commissario della FDA, il nuovo Zar della sicurezza alimentare? Il famigerato Michael Taylor, ex vice-presidente per la politica pubblica della Monsanto. Taylor è stato determinante per l’approvazione dell’introduzione dell’ormone della crescita bovina per via genetica, che ha visto la Monsanto vincente.

Chi è il Commissario della USDA? Il Governatore dell’Iowa Tom Vilsack. Vilsack ha istituito un gruppo nazionale, il partenariato dei governatori sulle Biotecnologie, e gli era stato dato pure un premio di ‘governatore dell’anno’ da parte del Biotechnology Industry Organization, i cui membri includono la Monsanto!

Chi è il direttore dell’USDA dell'Istituto nazionale di alimentazione e agricoltura? Roger Beachy, l’ex direttore del Danforth Center della Monsanto.

Il consigliere dell'USDA? Ramona Romero, che era stata consulente aziendale per un altro gigante biotech, la DuPont.

Chi è il Candidato proposto per la presidenza degli Stati Uniti? Hillary Clinton, il cui ex studio legale, Rose, è stato consigliere della Monsanto.

L’Attuale presidente? Barack Obama (alias Barry Soetoro, ndt) il quale, durante il suo mandato, ha approvato le nomine di cui sopra Taylor, Vilsack, Beachy, e Romero nei loro posti chiave. Obama ha anche consentito, senza sosta, l'ingresso delle seguenti nuove colture OGM nella catena alimentare:

* Monsanto OGM erba medica.

* Monsanto OGM barbabietole da zucchero.

* Monsanto OGM Bt soia.

* Monsanto OGM mais dolce.

* Syngenta OGM di mais per l'etanolo.

* Syngenta OGM accatastati mais.

* Pioneer OGM di soia.

* Syngenta OGM cotone Bt.

* Bayer OGM cotone.

* ATryn, un agente anti-coagulazione del latte di capre transgeniche.

* Un ceppo di papaya OGM.

Questo record dovrebbe chiarire qualsiasi confusione dei sostenitori di Obama sulla sua posizione a riguardo del Roundup e degli OGM. Un perseguimento penale federale contro Monsanto accadrà quando le zanzare sapranno pilotare una nave spaziale per Giove.

Il futuro della riproduzione umana non è semplicemente una questione degna di attenzione da parte del governo? Chiaro che si. Favorire tassi di natalità più bassi, indotti dal Roundup (aka spopolamento), colpisce, non è vero?

Jon Rappoport  -  http://jonrappoport.wordpress.com/


Commenta il post

Zret 07/18/2014 11:01


Di umano non ha alcunché! 

Ghigo Battaglia 07/27/2014 20:25



Purtroppo, l'insorgere dell'evidenza mi sembra che scacci ogni dubbio in merito. Ciao Zret