Sintomi da Virus Mediatico

Pubblicato il da Giosué Bonifaci

theflucase

-

I media statunitensi stanno focalizzando le loro attenzioni su questa stagione dell’influenza e la sua rapida ed anomala espansione. Un virus, l’H3N2v, pare stia affliggendo la popolazione e procurando gravi danni e decessi prima del previsto, grazie anche alle condizioni climatiche invernali estreme. Ovviamente le autorità premono affinché tutti prendano il vaccino antinfluenzale, indipendentemente dal fatto che contenga o meno quel virus responsabile di questa ondata epidemica.

 

E’ difficile sapere se l’allarmismo sia giustificato o meno o se si tratti solo dell’ennesima campagna ‘pubblicitaria’ per far prendere a tutti questo benedetto vaccino. Sta di fatto che, se il vaccino non contiene quello specifico virus disattivato, il corpo non viene stimolato a produrre gli anticorpi necessari ed è quindi pressoché inutile. A Boston è stata dichiarata l’emergenza sanitaria e sono state allestite alcune tende da campo per assistere i malati giunti in sovrannumero negli ospedali. Alle infermiere è stato proibito di rifiutare la vaccinazione contro l’influenza, pena la loro dismissione dagli incarichi. E’ in realtà difficile sapere chi sia realmente affetto da influenza e chi no in quanto la popolazione è stata sensibilizzata ad interpretare magari un banale sintomo da raffreddamento come i prodromi di una infezione potenzialmente letale. I media quindi giocano un ruolo cruciale e negativo in questi frangenti.

 

In realtà nessuno può affermare con certezza quanti siano i decessi annuali da influenza e quali siano le garanzie di copertura delle vaccinazioni, così come affermato dallo stesso CDC, il centro di controllo sulle malattie degli Stati Uniti:

CDC does not know exactly how many people die from seasonal flu each year. There are several reasons for this. First, states are not required to report individual seasonal flu cases or deaths of people older than 18 years of age to CDC. Second, seasonal influenza is infrequently listed on death certificates of people who die from flu-related complications. Third, many seasonal flu-related deaths occur one or two weeks after a person’s initial infection, either because the person may develop a secondary bacterial co-infection (such as bacterial pneumonia) or because seasonal influenza can aggravate an existing chronic illness (such as congestive heart failure or chronic obstructive pulmonary disease). Also, most people who die from seasonal flu-related complications are not tested for flu, or they seek medical care later in their illness when seasonal influenza can no longer be detected from respiratory samples.

 

Inoltre è necessario ricordare come stia aumentando la percentuale di bambini non sani negli Stati Uniti (si parla di 32.000.000 di malati!) e ciò è dovuto a molteplici fattori tra i quali, probabilmente, vi sono anche gli eccessi di medicazioni farmacologiche. Come ho già avuto modo di riportare, suscitando la costernazione d’ufficio di alcuni oscuri ed aggressivi personaggi, le vaccinazioni infantili sono al centro di un aspro dibattito anche in ambito scientifico, tra chi le propaganda come la panacea di tutti i mali e chi le interpreta come la causa prima delle deficienze salutari giovanili come l’autismo, l’iperattività, il deficit d’attenzione, le allergie, l’asma e l’indebolimento complessivo del sistema immunitario. Occorre rammentare come il Dr. Stefano Montanari abbia rilevato l'incredibile presenza di nanoparticelle metalliche nei vaccini e, avendo richiesto spiegazioni in proposito alle case farmaceutiche, non ha ottenuto risposta! (vedi gli ultimi due link) ... ed ora un bel po’ di interrogativi:

 

Considerando che la medicina ufficiale è una delle principali cause di morte nel mondo occidentale, come dobbiamo orientarci? Come riconoscere la realtà dei fatti dalle tetre scenografie dei media di regime? Come non ricordare l’ignobile farsa degli anni passati dell’OMS (WHO) sulle inesistenti epidemie di aviaria, suina, equina, etc. etc. etc.? Come e quanto considerare, sul livello della nostra salute, le tonnellate di materiale tossico disperse nell’atmosfera (e da noi inalate) grazie alle scie chimiche, agli inceneritori ed ai vari ‘incidenti’ ambientali di origine industriale? Come ignorare le conseguenze nefaste delle radiazioni elettromagnetiche ubique sulla nostra salute? Come non ricordare che le acque potabili di alcuni stati Usa sono addittivate di composti neurotossici a base di Fluoro? Come tralasciare che la radiazione di Fukushima ha raggiunto gran parte della costa ovest? Come dimenticare che le acque del golfo del Messico sono ancora ammalorate dal miscuglio di greggio e corexit? Perché ignorare che il cibo che ingeriamo è ormai degenerato dagli OGM ed inquinato dalle tossine dei diserbanti e degli insetticidi?

 

Come non immaginare allora l’esistenza di una feroce ed occulta ‘longa manus’ dietro tutto ciò? Come non riflettere sulla possibilità che esista una diabolica operazione di annichilimento e contingentamento della società degli uomini? Qualcuno ricorda in proposito la coraggiosa lotta della giornalista austriaca Jane Burgermeister?

-

http://www.activistpost.com/2013/01/flu-scare-season-goes-into-overdrive.html

-

http://www.cdc.gov/flu/about/disease/us_flu-related_deaths.htm

-

http://news.yahoo.com/nurses-fired-refusing-flu-shot-224637902--abc-news-health.html

-

http://gaia-health.com/gaia-blog/2013-01-08/study-finds-that-the-average-child-is-now-chronically-sick/

-

http://newyork.cbslocal.com/2013/01/10/farley-severe-strain-of-flu-reaches-epidemic-proportions-in-new-york-city/

-

http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2427-vaccini-e-cancri.html

-

http://www.stefanomontanari.net/sito/blog/2420-intervista-sui-vaccini.html

-

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post