Raccomandazione: Crimine contro l'Umanità

Pubblicato il da G B

.

La raccomandazione è un furto di Vite Umane. E’ una pratica orrenda e disumana che viene però ritenuta come normale in quella palude stigia, definita dagli atlanti con il nome di ITALIA. Riporto questa missiva che ho ricevuto da un cittadino onesto. Ne ho omesso solo i nomi personali. Resta drammatico il suo contenuto ed il suo monito:

.

Al Preside del (nome del prestigioso istituto scolastico) in Roma, Dott. (…)

p.c. alla CAMERA DEI DEPUTATI

Palazzo Montecitorio - Piazza Montecitorio, 00186 – Roma 

Ill.mo Sig. Preside,

proprio nel delicato periodo dell’anno occupato dalla non facile scelta della scuola media inferiore per i nostri figli, corrono ripetute voci davvero infamanti sull’effetto che presunte pressioni provenienti da noti ambienti politici (raccomandazioni) procurerebbero nel merito: l’ammissione immediata di taluni pargoli alla vostra augusta scuola.

Tale diceria è così orrendamente infamante (coinvolgendo addirittura il futuro onore di bambini innocenti ed inconsapevoli) che mi sono fatto dovere di riferirgliela non certo per amareggiarla ma, al contrario, presumendo di poter offrire in tal modo un seppur blando contributo indiretto al nome della scuola che lei rappresenta in nome del Popolo italiano, della sua Costituzione e delle sue Leggi.

Possibile che proprio su di un istituto di formazione di così delicato compito (l’elevazione morale e civile dei nostri figli) si vadano addensando tali oscene dicerie? Possibile che qualcuno voglia lordare il sacro principio dell’uguaglianza insinuandone addirittura la vacuità nelle tenere ed innocenti età dei nostri figli? Per quale oscuro tornaconto? Allo stesso modo e con la stessa indignazione, il senso del dovere mi spinge di inviare codesta missiva alla alta Camera dei Deputati ove la Politica amministra e legifera proprio in nome di quei valori che le insinuazioni da trivio vorrebbero evidentemente osservare, non come baluardo indiscutibile di questo paese, bensì nella loro futura dissoluzione.

Grazie quindi per la sua cortese attenzione, distinti saluti,

.

Commenta il post