Nuove dagli States

Pubblicato il da G B

.

Il ghiaccio polare, considerato sia nella sua estensione che nel suo spessore, ha avuto un incremento nel 2013 rispetto all’anno precedente del 50%. Ciò è accaduto nonostante le farneticazione apocalittiche di Al Gore che nel 2007 aveva addirittura annunciato in una sua conferenza che il ghiaccio nord polare sarebbe scomparso entro cinque anni!

Il ‘Global Warming’ è l’ennesima colossale frode delle istituzioni verso la società civile con diverse motivazioni. Quella economica ha previsto l’adozione della miserrima ‘ carbon tax’ per impoverire ancor più gli stati emergenti, quella strategica ha permesso ai programmi di biogeoingegneria clandestina di possedere un alibi posticcio per ottenere finanziamenti e giustificare la sua clandestinità, dettata dalla presunta emergenza della situazione.

Un’altra considerazione che i metereologi dovrebbero porsi: dopo oltre vent’anni di irrorazioni biochimiche nell’atmosfera, a che punto siamo arrivati? Questa  tempesta di ghiaccio che si sta abbattendo sugli States (con punte di 50 gradi sottozero) che origini ha? Che origini hanno le ‘bolle africane’ di calore insopportabile che colpiscono il nostro paese d’estate? Sembrerebbe davvero che la biogeoingegneria clandestina serva soprattutto ad annichilire la società degli uomini, impedendole di condurre una vita spensierata, così come sta provvedendo a fare la crisi finanziaria artefatta che ci hanno gettato addosso le stesse entità che guidano lo stravolgimento in negativo del pianeta.   

Intanto si assiste ad una ripresa virulenta dell’influenza suina, l’ H1N1, che aveva destato tanto scompiglio pochi anni orsono. Quest’anno miete le consuete vittime senza destare scalpore, nell’indifferenza generale e nella certezza che esistono purtroppo mali ben peggiori dei quali occuparsi.

.

Commenta il post