Nessuna Vittima alla 'Sandy Hook'

Pubblicato il da G B

.

L’incredibile saga della presunta strage di bambini ed educatori alla scuola Sandy Hook in Newtown, sembra proprio non avere fine. Due ricercatori indipendenti, dopo attente indagini, hanno concluso che non c’è stata nessuna vittima in quell’evento che si è rivelato quindi come una ingloriosa e macabra messinscena. Le autoambulanze sulla ‘scena del crimine’ ferme e vuote, le visure comparate dei dati anagrafici delle presunte vittime e la scoperta delle tante manipolazioni fotografiche, sono stati gli elementi da cui sono partiti per giungere a questa notevole conclusione.

E’ sorprendente elencarne i complici consapevoli, in primis la Casa Bianca, che si sono prodigati, non senza compiere errori marchiani, all’attuazione di questa operazione puramente mediatica, ideata con lo scopo di generare un notevole impatto psicologico di massa sulla società civile.

I sedicenti genitori delle inesistenti vittime, i famosi genitori senza lacrime, sono attori di quart’ordine ben pagati (i cosiddetti ‘crisis actor’), supportati dalle abili mani dei produttori televisivi di falsità. Nelle dozzine di loro interviste sdolcinate, presso le principali reti televisive, si sono osservate pochissime lacrime, moltissime incongruenze ed addirittura mezze ammissioni. Dietro tutto ciò aleggia il mostruoso programma di manipolazione mentale denominato  Monarch.

Un evento programmato, diretto ed eseguito al solo scopo di ottenere un impatto psicologico sulla popolazione. Possiamo immaginarne gli scopi: occupare le menti degli ignari cittadini per mesi, insinuando in loro una sensazione di precarietà ed insicurezza, generando la falsa consapevolezza di una fragilità perenne e di una necessità di appellarsi alle autorità centrali per garantirsi la propria sicurezza. L’impatto mediatico sarebbe tornato poi utile a quel personaggio incredibile che è Barry Soetoro (alias Barack Obama) che si è prodigato in false commozioni ed abbracci luciferini ai cosiddetti genitori delle inesistenti vittime.

Un evento macabro di grande portata, che risiede ora nella memoria dei tantissimi cittadini che non si sono ancora resi conto di come procedano gli stati centrali per garantirsi la loro ottusa continuità: generando terrore, angoscia e privazione, ergendosi ad unici baluardi contro la barbarie che invece rappresentano ed incarnano.

Tre considerazioni conclusive:

La verità è ormai riscontrabile solo grazie al lavoro dei pochi ed eroici ricercatori indipendenti: tutte le altre fonti di ‘informazione’ sono controllate e gestite da quelle stesse entità che generano gli eventi, in un cortocircuito davvero esilarante.

Il potere occulto coincide con quello palese ed agisce con tutti i mezzi pur di mantenere le popolazioni in uno stato di soggezione psicologica, di bisogno e paura. Il potere si manifesta come indispensabile elemento della società civile, il solo in grado di garantire ordine e giustizia.

Il nostro fallimentare paese non fa eccezione perché è gestito dalle stesse mani lorde di sangue (vero e finto che sia). Se da un lato ci rimbambiscono mediaticamente con il logoro ed indecente teatrino del nulla (la politica), dall’altro ci coprono di veleni in cielo, terra e mare.

La grande opera di dissoluzione esteriore ed interiore dell’umanità continua … sempre e solo finché glielo consentiamo.

Vedi QUI e QUI

.

Commenta il post