La Matrice della Matrice

Pubblicato il da Giosué Bonifaci

.

Gli autori del sito  NWOTruthResearch, ci documentano sulla matrice gesuitica di quello che definiamo con sentimento assieme di timore e disprezzo ‘ Nuovo Ordine Mondiale’. In effetti fu un professore di diritto di una università gesuitica a fondare nel vicino 1776 la setta satanica degli Illuminati o, meglio, l’Ordo Illuminatorum.

 

Alla costituzione della setta avvenuta il  primo Maggio di quell’anno, (ecco perché quella data si festeggia sotto la copertura della ‘festa dei lavoratori’?), venne affiancata la redazione del Nuovo Testamento di Satana in cui erano previsti 6 punti chiave per impossessarsi del potere temporale sul pianeta, quasi tutti realizzati, come arguti ed appunto satanici comandamenti ribaltati.

 

Forse è il caso di soffermarci sulla componente eterica delle sette in generale. Io credo che le evocazioni e le invocazioni siano parte integrante della ritualità di tutte le sette o gruppi di potere da sempre. Il vero problema quindi si ricompone non tanto nell’individuare le braccia di tanta opera di oppressione ma di provare a scorgerne le menti. Sono esse umane oppure dobbiamo fare riferimento alle eggregore o ad altre entità? Le eggregore, ricordo, nell’occultismo sono entità immateriali dotate di propria coscienza, venutesi a formare per volontà di gruppi organizzati.

 

Dal tempio di Salomone deriverebbe la  Goetia, un manuale di invocazione corredato di lista dettagliata dei demoni da chiamare a se o, addirittura, dentro di se. Che la radice del potere occulto si riferisca a questo tipo di segreto e su di esso faccia conto per preservarsi ed ingigantire la sua potenza terrena? Non sappiamo e forse non lo sapremo mai. Occorre però ricordare l’interesse di alcune famiglie ‘illuminate’ e dell’ordine gesuitico per lo studio di vita extraterrestre. E’ forse solo il preludio di un disvelamento utile ai loro scopi, oppure c’è del vero? Lasciare trapelare solo un aspetto del problema alieno per poterlo utilizzare ai propri fini? Creare una gigantesca montatura ipnotica di massa per poter gestire al meglio il proprio potere temporale?

 

Mi permetto di aggiungere un elemento di riflessione: perché mai, gruppi dediti al potere terreno vorrebbero distruggere il proprio dominio così come stanno facendo in questi tempi ultimi con le scie chimiche, le radiazioni, le crisi finanziarie e la diffusione di ogm? Vorrei ricordare come tali interventi siano irreversibili: una volta messi in atto non sarà più possibile recuperare né ritornare ad uno stato primigenio. A meno che, sulla tabula rasa ventura, non si riesca a seminarvi sopra i semi puri conservati nelle isole Swalbard ad opera di una famiglia realmente illuminata, lasciando popolare il pianeta rigenerato (ripulito) da una elite ben selezionata. Mi sembra, dal punto di vista umano, un azzardo vertiginoso. Dal punto di vista umano, forse si.

.

Commenta il post