La Battaglia per la Vita Eterna

Pubblicato il da G. B.

.

E’ difficile solo immaginare di stendere una recensione del saggio ‘Alieni o Demoni – La Battaglia per la Vita Eterna’ del Prof. Corrado Malanga. Il libro ci catapulta ai confini della fisica più evoluta (ed anche oltre) in un contesto dove il nostro percepito e soprattutto le nostre sovrastrutture culturali convenzionali, non a caso, svaniscono ‘come neve al sole’. In realtà una parte profonda di noi recepisce come reali e fondate le sue argomentazioni ma prenderne coscienza è difficile ed al principio, molto doloroso. Prendere atto di un inganno colossale impiantato da razze predatrici del genere umano che ci usano da sempre per meri scopi utilitaristici potrebbe far inorridire i più. Dobbiamo invece segnalare con forza che le conclusioni del libro sono esaltanti e poderose. Possediamo le chiavi di una fonte di energia tanto rara quanto potente che ci permetterebbe di espandere la nostra coscienza in lidi sorprendenti se non fosse che la maggior parte di noi non ne è cosciente.

 

Non ci sono alternative: o l’opera è una colossale truffa oppure è una summa ineguagliabile del pensiero umano. Il punto di vista del Prof. pisano è prettamente scientifico ma necessariamente nel libro si spazia dalle conoscenze sulla magia, sciamanesimo, filosofia, psicologia, linguistica, antropologia ed appunto biochimica e fisica. La visione d’insieme è potente e completa. Ovviamente è il punto di vista di un uomo che, per quanto eccezionalmente dotato, non permette di comprendere lo scibile ma di dare una risposta strutturata e sensata ai fenomeni di interferenze elusive di soggetti intelligenti non umani sul nostro povero genere. L’intento degli alieni è quello di realizzare il  Nuovo Ordine Mondiale per permettere lo sfruttamento indefinito della razza umana. Forse è giunto il momento di provare ad impedirglielo.

 

Le religioni non sarebbero altro che un costrutto alieno utili per permettere la conservazione dello status quo. Gli eventi delle cronache attuali e passate, solo degli espedienti per mantenere il controllo sulla popolazione, con la strategia di mostrare apparenti rivoluzioni, utili solo per rinsaldare il potere verticistico terrestre, stantio specchio maleodorante di quello celeste. Le milizie terrestri colluse con gli alieni sarebbero solo l’ultima ruota del carro in un gioco pericoloso di dare e avere nel quale non c’è empatia, rispetto e neppure parola.

 

Gli addotti percepiscono, spesso isolati, di subire tali interferenze. Voglio ricordare che centinaia di migliaia di italiani si rivolgono ogni anno agli esorcisti vaticani ed agli sciamani di varie tradizioni locali. L’addotto è spesso solo e disperato ma possiede ora una chiave di lettura validissima per le sue sventure, in grado di permettergli di uscire definitivamente dal problema. Famiglie terrestri potenti collaborerebbero con gli alieni, non disponendo neanche loro di anima, il che giustificherebbe alcune connotazioni ubique del potere: il sadismo, la mancanza di empatia, l’indifferenza per il proprio simile e la predilezione per l’ordine e le strutture verticistiche. Ove c’è un capo, dove uno schiavo, non può albergare anima. Dove non esiste collaborazione ma solo violenza e sopraffazione, la non c’è umanità. L’uomo è altruista: collabora, supporta e protegge. L’alieno è egocentrico, infido e si basa sulla legge del più forte, proprio come le nostre peggiori dittature.

 

A proposito di dittature, vorrei ricordare il più atroce crimine commesso contro l’umanità: la tragedia dei desaparecidos. Oltre trentamila giovani poco più che adolescenti perivano per i motivi più futili per mano di aguzzini e carnefici innominabili altrimenti, mentre la chiesa cattolica manteneva un atteggiamento colpevolmente ambiguo, così come fece durante il nazi-fascismo e come fa tutt’ora con le spregevoli dittature in giro per il pianeta. Com’è mai? Buona lettura.

.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post