L'Uccisione Metodica del Pianeta

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

 

L’autore di questo completissimo articolo, delinea i risultati di cinque anni di intensa ricerca sulle operazioni di inquinamento in atto sul nostro pianeta. Le conclusioni sono che si sta trattando di una distruzione sistematica artificiale dell’ecosistema in vista di un suo controllo globale assoluto. Partendo dalle ‘scie chimiche’ si passa dalla loro teorizzazione da parte di E. Teller (2) alle applicazioni più recenti nelle operazioni di strumentalizzazione del clima. Ci racconta anche di come la caduta del volo ‘Alaska Flight 261in Canada sia da attribuire all’abrasione di parti del velivolo da nano particelle di Silicio ed Alluminio presenti nell’aria perchè rilasciate dai tanker chimici. L'introduzione dell'articolo:  

 

L’uccisione metodica della Terra

 

Inviato da Brian Andrews, Mercoledì 16 febbraio 2011

Autore: Dr. R. Michael Castle, PhD.

 

In questo secolo, stiamo assistendo alla graduale Scomparsa Intenzionale del Sistema Naturale del Pianeta Terra. Ci sono molte persone che fanno disinformazione al proposito. Ma cosa sta realmente accadendo? Le scie chimiche sono solo un vago indizio di uno scenario ben più grande fatto di materiali tossici rilasciati nell’atmosfera e nella stratosfera per una miriade di motivazioni diverse.

Il Dr. R. Michael Castle, cercherà di esporre questa sconfitta globale in una serie ordinata di eventi. Una trattazione specifica ed approfondita di tutte le componenti identificate richiederebbe almeno un libro per essere esauriente. Segue quindi una breve bibliografia, e dei link a vari documenti pertinenti di indiscutibile validità.

Prima regola di comprensione: Ci sono interessi molto grandi in gioco, ed il vincitore prende tutto il mondo. Abbiamo indagato, ricercato e trovato prove sostanziali di una molteplicità di operazioni globali intese, in via teorica, a mitigare varie presunte catastrofi globali, come definito da una conferenza a fine del 1980 dell'International Panel on Climatic Change. (Chi siano e quale sia realmente la loro politica non è della massima importanza nel nostro tentativo di descrivere la distruzione che hanno causato e stanno causando agli esseri umani ed al nostro ambiente).

Molte delle operazioni che abbiamo collettivamente scoperto nelle nostre indagini di questa catastrofe sono rimaste un segreto classificato non divulgabile per la popolazione civile. È necessario rispondere alla domanda, caro lettore, sul reale motivo per il quale qualcuno potrebbe eventualmente distribuire questi geo-armamenti.

Basta seguire la pista del denaro. Ci darà tutti i voluminosi dati, le informazioni e tutti i riferimenti che abbiamo usato nel convalidare i fatti che circondano questa atrocità globale. I destinatari di queste informazioni devono essere abbastanza interessati in ciò che stiamo cercando di esporre, i rischi sulla salute umana, i rischi ambientali ed i piani in questa visione assai distorta che prevale. Dobbiamo prima determinare se siete stati provocati nel prendervi cura davvero di questi argomenti, perché la ricerca e lo sviluppo di queste informazioni richiede passione e dedizione. Il nostro lavoro di ricerca ha abbracciato quasi cinque anni di osservazioni e scoperte che, con disgusto, ci ha portato a delineare gli scenari che seguono.

Questo non è un compito facile ma la missione è semplice. Esporre ed arrestare la demolizione sistematica della nostra Terra naturale e dei suoi abitanti. …segue…

 

Segue in lingua inglese su:

http://aircrap.org/the-methodic-demise-of-natural-earth/33919/

 

(2) leggete il testo di E. Teller in questo pdf ove si teorizza l'uso delle irrorazioni chimiche aeree:

http://www.rense.com/general18/scatteringEdTellerwithnotes.pdf

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post