Kabul o Boston?

Pubblicato il da G. B.

Commenta il post

giovanni 04/22/2013 21:50


alla fine viene da pensare che di questi tempi così profondamente degeneri sembra che le persone abbiano un disperato bisogno di farmaci tossici, si possono addurre molteplici prove coerenti e
testimonianze credibili sul fatto che l’infelice stagione delle stragi in Italia negli anni ’70 ’80 sia stata orchestrata dallo Stato o che l’evento dell'11Settembre 2001 fu a tutti gli effetti
un auto attentato, ma l’uomo ridotto a parvenza di mero prodotto industriale per trovare una giustificazione alla propria inconsistenza sembra abbia un disperato bisogno della menzogna infelice
per accettare il suo insano squilibrio, amarlo fino alla nausea e pur sapendo dell’abiezione ci si affeziona e la difende ostinatamente non volendo ascoltare nulla che possa contraddire la realtà
dell’inganno mortale.



Noi demandiamo il potere di gestirci i pensieri le emozioni e i desideri stessi e davvero sembriamo accettare qualsiasi cosa purché loro possano continuare nella loro opera d’illusionismo nero.
Siamo soggiogati dal nichilismo, dall’impotenza, siamo prevalentemente attratti al fascino di uno splendore maligno e a questa specie di capovolta suggestione al neon concediamo il privilegio di
deformarci come più desidera.
L’uomo artefice è definitivamente smagnetizzato, dissolto.
In realtà solo l’Uomo Artefice potrebbe opporsi efficacemente a questa messinscena dell’orrido normalizzato e patinato.
La massa dei popoli di tutto il pianeta preme a forza per entrare dentro un dominio di non senso, niente potrà far retrocedere questa scomposta precipitazione verso il nuovo oblio, un oblio
omogeneizzato e digitalizzato.


un saluto

G. B. 04/23/2013 11:18



Per diventare artefici occorre essere consapevoli. Guardare in faccia il lato mostruoso della realtà non inficia nessuna qualità umana, semmai ne rafforza le
migliori. Non c'è godimento nè compiacimento nello scavare nel fango, solo pura necessità di riscatto. Liberarsi dalle scorie è possibile solo dopo averle identificate per non cadere in ulteriori
tranelli. Non andrei troppo oltre sul tranello del tranello del tranello...non occorre.