Governo Tecnico

Pubblicato il da Giosué Bonifaci

 

chemchem-mont

 

Il Governo Tecnico dell’ottimo MONTI ( curiose assonanze: treMONTI, eniMONT, MONTE dei paschi, MONTedison, MONTE di pietà, MONTEzemolo, etc. … ) sta traghettando l’Italia verso quella specie di landa sterile che i politici d’alto rango definiscono pomposamente nuovo ordine mondiale.

Mi domando se tale agognata ed esoterica meta presupponga più libertà e diritti per tutti oppure al contrario riduzione della popolazione locale in uno stato di precarietà psichica e materiale, smantellamento dello stato sociale, svendita del patrimonio pubblico, devastazione dell’ambiente, riduzione del numero complessivo di abitanti ed asservimento della nazione ai potentati internazionali? Tali episodi distruttivi sono solo una inevitabile fase transitoria verso un costrutto futuro 'felice', seppur freddo ed ingegnerizzato, oppure rappresentano il fine ultimo di questa operazione?  

 

Sopra tutto, in curiosa concomitanza spazio-temporale, osserviamo l’enorme flagello dell’aratura inversa dei cieli: le scie chimiche. Dai dati faticosamente raccolti dall’osservazione metodica dei tanti ricercatori indipendenti sparsi nel pianeta (1,2) pare che essa permetta, tra l'altro, un controllo climatico efficace e puntuale con finalità meramente distruttive, provocando siccità, precipitazioni copiose e rovinose, nonché sbalzi anomali di temperatura, pressione ed umidità. Tale 'pregevole lavoro’ parrebbe coadiuvato dai potenti mezzi ad emissione di radioonde, civili e militari, disseminati in ogni dove, anch’essi assai nocivi (3). L’immagine qui sotto ben rappresenta lo stato odierno delle nostre secolari alberature toscane divenute fragili presenze.

 

cipre comp 1-copia-1

 

L’aumento vertiginoso delle patologie tumorali e neurodegenerative nella popolazione ( le cui statistiche appaiono curiosamente di difficile accessibilità ) si associa alla diminuzione drastica della fertilità (4,9) maschile e femminile, fenomeno quest’ultimo talmente preoccupante da mettere a rischio addirittura l’evoluzione ed il mantenimento della nostra specie.

 

A ciò possiamo supporre come associate altre operazioni di manipolazione sociale e mentale che si dipanano attraverso il controllo dei media (5) e la diffusione orizzontale di ‘mode’, in forma virale, inutili e distruttive. L’annullamento della privacy in ogni settore infine viaggia in modo spiritoso a braccetto con le inutili leggi poste a sua tutela (6). La repressione brutale del risentimento popolare sfiora episodi grotteschi:

http://video.repubblica.it/dossier/protesta-studenti-autunno-2012/corteo-studenti-lacrimogeni-lanciati-dal-ministero-della-giustizia/110992/109382?ref=HREA-1

 

La presidenza della repubblica italiana ha ammesso l’esistenza dell’operazione scie chimiche (7) e ne ha indicato la sua matrice militare, ergo il governo tecnico non può che esserne al corrente. Dato che l’operazione ha una finalità distruttiva, a quale tipo di conclusione dovremmo giungere? Forse che siamo stati destinati ad un futuro controcorrente? A nuotare come sfiniti salmoni in direzione ostinata e contraria, cercando vie di fuga alle avversità indotte che ci piombano incontro? Il governo tecnico dice che sta lavorando nell’interesse del paese, ma di quale paese parla? Non sarà mica quello lontano di qualche pianeta oscuro nell’orbita di Sirio?

Peccato davvero: si sarebbe potuto procedere verso un pianeta pacificato, prospero ed intelligentemente connesso con le istanze felici e vitali della nostra natura. Un pianeta unico e ricco, in grado di accogliere anche il doppio dell’attuale sua popolazione senza problemi. Un luogo possibile al quale qualcuno non desidera farci accedere (8).

 

(1) http://aircrap.org/

(2) http://fumiganlleida.wordpress.com/

(3) http://www.carnicominstitute.org/html/geoengineering.html

(4) http://www.migueljara.com/2012/09/02/la-especie-humana-en-peligro-de-extincion/

(5) http://www.lenonhonorfilms.com/

(6) http://aftermathnews.wordpress.com/

(7) http://cieliliberi.blogspot.it/

(8) http://paolofranceschetti.blogspot.it/2012/11/il-fine-del-governo-monti-come-reagire.html

(9) http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/LItalia-invecchia-nascite-in-calo-nel-2011-15mila-in-meno-rispetto-al-2010_313892852524.html

  

Commenta il post