Gli Esempi di Islanda e Turchia

Pubblicato il da Ghigo Battaglia

 

bandiera italiana

 

L’Islanda e la Turchia ci salveranno? L’Islanda con le sue azioni volte a ritenere ingiusto il debito pubblico nel suo concetto (sacrosanta deduzione) e la Turchia nel dimostrare che la politica estera non è solo dettata da opportunismi e tatticismi ma anche da principi morali. Si può cambiare, si deve cambiare. L'Italia è il paese più ‘scemo’ di tutti: subiamo senza fiatare le scie chimiche, la bancarotta fraudolenta imposta, le basi militari estere, l'invasione di ogm, l'irradiazione elettromagnetica … cambiare si può e si deve! La Turchia è passata da una dittatura militare e massonica, imposta con la rivoluzione ‘illuminata’ di Mustafà Kemal Ataturk, ad un governo realmente democratico e moderato che ha in Erdogan un leader reale, lucido e coraggioso. Il paese ha spazzato via la massoneria…allora si può! Tutto ciò coincide con un momento d’oro dell’economia turca…ma allora sbarazzarsi di queste influenze nefaste porta anche allo sviluppo economico! Le scie chimiche in Turchia cesseranno di essere? Forse si. Attendiamo speranzosi. Cambiare si può e si deve senza paura. Non come vuole Obama però: cambiare tutto perché nulla cambi. In Islanda si sta giocando un ruolo prezioso. Il debito pubblico verso privati banchieri è una frode a danno di tutti i cittadini. Chi ha dato il potere ai privati di strozzare interi stati sovrani? Un tempo erano i templari a condurre il gioco…ed oggi? I loro pronipoti. Usciamo dal giogo dei massoni, dei nazisti e degli stregoni, si può e si deve. (1)

 

(1) http://www.youtube.com/user/felceemirtillo#p/u/3/28O88dsB9U0

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post