Gli Angeli delle Disfunzioni

Pubblicato il da G. B.

.anureturn

.

Dal sito del Dr. Mark Sircus, medico e divulgatore scientifico brasiliano, traggo questo articolo che riguarda i danni subiti dalla popolazione in conseguenza del disastro nucleare di Fukushima. Le conclusioni sono allarmanti ed i rimedi possibili pochi perché si può solo cercare di tamponare i danni delle radiazioni emesse dalla centrale danneggiata, ma non resistere a lungo termine. Il disastro nucleare di Fukushima ha riversato nell’aria e nell’acqua del pacifico una quantità notevolissima di elementi radioattivi dei quali sappiamo molto poco. Solo grazie alle informazioni divulgate da alcuni blogger statunitensi, che con i loro contatori geiger vanno in giro per misurare l’ammontare di radiazioni nell’ambiente e grazie agli specialisti come il Dr. Sircus, ci possiamo rendere conto vagamente di ciò che realmente stia accadendo.

Questa forma di avvelenamento è la più subdola che si possa immaginare: le radiazioni sono infatti invisibili ed inodori. Il sospetto che questo disastro sia di natura intenzionale è fondato in quanto, non solo sappiamo come sia possibile generare terremoti e conseguenti tsunami con mezzi artificiali, ma le isoterme anomale della sera prima del disastro, lasciano intravvedere la possibilità che a monte di tutto ci sia stato l'utilizzo di sofisticate tecnologie frutto di un oscuro quanto disumano disegno di mera distruzione.

Vorrei solo associare questi dati con altre forme inusuali di inquinamento. In primis le tonnellate di composti chimici pericolosi dispersi nel golfo del Messico a seguito di quell’altro oscuro incidente alla (oppure dobbiamo usare il plurale ‘alle’?) piattaforma petrolifera della BP. Anche in quel caso, le poche notizie su ciò che è avvenuto ci giungono solo dall’azione dei pochi coraggiosi blogger, e qualche comitato cittadino, che hanno denunciato l’accaduto. Stessa dinamica, guarda caso, possiamo osservarla con la funesta operazione ‘scie chimiche’: l’irrorazione di composti biochimici nell’ambiente dalla composizione ignota (non solo alla popolazione ma anche alle stesse autorità che le hanno permesse) ad opera di velivoli non identificati, puntualmente additate dai soli coraggiosi divulgatori privati assieme a pochissime personalità pubbliche. Prendiamo atto quindi che l’aria e l’acqua dell’emisfero boreale siano sature di orrendi veleni. Il pessimo stato di flora e fauna basterebbe a testimoniare il corso di un processo di annichilimento della Natura tutta su proporzioni planetarie. Ovviamente l’umanità non se ne senta esclusa dato che della stessa natura è parte. L’articolo:

.

Gli Angeli delle Disfunzioni Tiroidee provengono da Fukushima

.

Dr. Mark Sircus - Ho pessime notizie per tutti, ma specialmente per i giovanissimi ed i loro genitori della parte occidentale degli Stati Uniti e probabilmente per la gran parte del continente, incluso Canada e Messico. Oggi leggiamo che i babmbini hanno il 28% di possibilità in più di sviluppare patologie alla tiroide rispetto agli anni antecedenti il disastro di Fukushima. Ho scritto 31 saggi su Fukushima e pubblicato ‘Nuclear Toxicity Syndrome’ e la mia seconda edizione di ‘Iodine’, un libro sul peggior disastro per l’esistenza dei nostri tempi. Sono giunto addirittura a consigliare alle persone di abbandonare l’emisfero settentrionale, specialmente se si desidera avere bambini. Posso assicurarvi che Fukushima è trilioni di volte peggiore di quanto potreste immaginare.

Oggi Yahoo ha pubblicato: ‘Un nuovo studio sulle radiazioni del ‘Public Health Project’ ha trovato che i bambini nati nella parte ovest degli Stati Uniti, così come nei paesi che si affacciano sul pacifico a portata del disastro di Fukushima del Marzo 2011, potrebbero essere in grave rischio di sviluppare un ipotiroidismo congenito. I bambini nati in posti come le Hawaii, la California, l’Oregon e Washington subito dopo Fukushima, hanno il 28% di possibilità in più di sviluppare tale malattia rispetto ai loro coetanei nati nelle stesse regioni negli anni passati. Questa malattia, se non trattata, può causare danni permanenti ai corpi ed ai cervelli.'

In accordo con il U.S. National Library of Medicine, l’ipotiroidismo può condurre alla disabilità mentale ed alla crescita anomala. Ho pubblicato un aggiornamento su Fukushima questa settimana. E’ una dura lezione di medicina che ci viene data da questa informazione. Nonostante io viva nell’emisfero australe, sono comunque allarmato e mi applico a somministrare più iodio ai miei bambini. (link)

.

Commenta il post