Chi crede alle Favole?

Pubblicato il da G. B.

.

‘Siamo adulti ed alle favole non crediamo più’ (Lenon Honor)

 

La Democrazia non è altro che un raffinato sistema di potere in grado di garantire un’adeguata ‘copertura’ sociale. Come diceva Churchill: ‘la Democrazia è una pessima forma di potere ma la migliore che conosciamo. Nell’era della contraffazione, il potere si cela dietro un logoro paravento, costretto a qualche passo di danza in più a causa dell’alfabetizzazione estesa, conservando saldamente però nelle sue mani le redini del gioco.

 

L’Italia è un sistema di controllo popolare e territoriale creato dalla Massoneria anglosassone; Giuseppe Mazzini, padre della patria, non era altro che un massone d’alto grado nonché celebre occultista. Dal sito riscossacristiana:

 

‘Esempio paradigmatico del tipico uomo dai due volti che caratterizza il XIX secolo potrebbe essere un Giuseppe Mazzini: rivoluzionario e patriota, anticlericale e nemico del Papato, ma anche (meno noto) paladino della “reincarnazione” e della possibilità di comunicare telepaticamente con creature extraterrestri. Accanto ad un Mazzini, potremmo affiancare una sua personale conoscenza, divenuta di fatto una delle figure di riferimento dell’occultismo: quella  Elena Petrovna Blavatsky, abile rimescolatrice di dottrine orientali e occidentale, ferocemente anticattolica (“nostro scopo è […] di cancellare il Cristianesimo dalla faccia della terra”, amava affermare) e fondatrice, con il massone americano Colonnello Ollcott, di quella Società Teosofica che diverrà la grande fucina di tutti gli “spiritualismi” moderni, fino alla cultura degli hippie anni “60 e della New Age.’

 

L’Italia del nord possiede forse un barlume di autonomia decisionale (sempre nell’alveo massonico) mentre il centro sud è in mano soprattutto alle forze militari internazionali, con le massonerie e le varie consorterie a fare da collante. Esiste quindi uno stato di facciata per noi profani, ridotto ormai a brandelli, ed unsistema di potere elusivo che funziona molto meglio del primo: provate ad investire in una lottizzazione edilizia in Friuli come in Puglia od in Umbria (senza l'opportuno consenso delle 'consorterie') e vediamo cosa accade!

 

Il  terrorismo esiste ma è solo un utile strumento del potere elusivo, essenziale per una efficace scansione esoterica del tempo lineare ed anche per trarre benefici immediati.

 

Quindi: perché simulare sdegno? Forse queste cose non vi erano ben note? La rivoluzione comincia dentro noi stessi. Se non la smettiamo di credere alle favole per diventare adulti sarà ben difficile uscire da questo sistema soffocante. Non ci vogliamo rendere conto nemmeno che i sistemi naturali sono stati ‘infiltrati’ da entità sconosciute, come facciamo ad uscirne? Dobbiamo dare prova di coraggio ed energia, scaltrezza e lucidità senza dimenticare che la guerra è ovunque ma soprattutto dentro di noi.

.

Commenta il post